facebook twitter rss

Blitz del Montegiorgio al Picchio Village,
Adami preleva lo scalpo del Ciabbino

ECCELLENZA - Presso il centro sportivo dei professionisti bianconeri di Serie B si materializza l'impresa con la quale la capolista torna a casa forte dell'intera posta in palio. I tre punti maturano grazie al rigore realizzato dall'attaccante a circa metà di secondo tempo
domenica 14 gennaio 2018 - Ore 03:19
Print Friendly, PDF & Email

Ciabbino e Montegiorgio in campo per il calcio d’inizio

ASCOLI PICENO – In attesa del completamento del quadro di giornata, con la disputa delle restanti gare previste dal diciassettesimo turno di campionato, nel pomeriggio di ieri il Montegiorgio ha espugnato nel primo dei due anticipi il Picchio Village, prelevando l’intera posta in palio dalla tana del Ciabbino all’esordio stagionale sull’erba dei bianconeri. Il contemporaneo successo della prima inseguitrice Atletico Gallo Colbordolo per 2 – 1 , impegnata nel secondo anticipo in casa contro il Camerano, ha mantenuto pertanto intatte le distanze fra le due, quotate 8 punti, con una giornata in meno da giocare per la definitiva resa dei conti.

IL TABELLINO

CIABBINO 0: Cilumbriello, Tomassetti, Esposito, Funari (24’ st Giovannini) Mallus (24’ st Tempestilli), Gibbs, Filiaggi, Censori, Aquino, Iachini, Tedeschi (37′ st De Vecchis). All. Cappellacci

MONTEGIORGIO 1: Verdicchio, Zancocchia, Hizi, Sulpizi (19’ st Polini), Passalacqua, Marini, Nazziconi, Frinconi, Sbarbati, Albanesi (42’ st Ferranti), Adami. All. Paci

ARBITRO: Gianluca Renzi di Pesaro; Simone Tidei di Fermo e Andrea Pizzuti di Macerata

RETI: 23’ st Adami su rigore

NOTE: Ammoniti Filiaggi, Albanesi, Adami e Polini

LA CRONACA

Il mister dei piceni, Roberto Cappellacci

E’ bastato un rigore messo a segno a circa metà del secondo tempo da parte di Adami per avere ragione della squadra di Folignano guidata, dopo il commiato con Stefano Filippini, dal volto noto del calcio ( anche ) di categorie superiori, Roberto Cappellacci. Presso il centro di allenamento dei noti bianconeri di cadetteria, fresco di ristrutturazione, le contendenti hanno dato vita ad un primo tempo equo, dove ha spiccato però l’acuto di Sbarbati, al 21′ circa, lesto a sfruttare un’incertezza difensiva picena per presentarsi davanti al portiere prima però di sparagli addosso. Montegiorgio dunque propositivo nonostante le assenze di Vita, Donnari e del faro della manovra Omiccioli. 

Durante l’intervallo però il Ciabbino si è ricordato il passo recente, contraddistinto da tre successivi consecutivi, la molla cioè che ha fatto scattare il ritorno sul terreno di gioco con un piglio più aggressivo rispetto a quanto fatto nella prima frazione di gara. Tutto ciò ha prodotto una buona mole di fraseggio, senza sbocchi di sorta dalle parti di Verdicchio. Il tecnico rossoblù Massimo Paci a quel punto ha suonato la carica, alzando il baricentro dei suoi sino all’atterramento in area valso il tiro dagli undici metri capitalizzato al meglio da Adami. Nel finale assalto degli uomini di casa, a trovare la traversa con Tempestilli prima ed a sciupare una ghiotta occasione poi sotto misura con Aquino.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X