facebook twitter rss

Marcozzi ancora ko,
Osimo passa per 54 a 68

BASKET - A cinque giornate dal termine della regoular season la situazione di classifica langue in ottica playoff
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – La Marcozzi Fermo, non sa più vincere; ancora priva di Belleggia e Meconi cede il passo all’Auximum Osimo per 54 a 68.

LA SQUADRA

VICTORIA FERMO: Raccichini 1 Scocco 9 Ricci 5 Bernard 10 Marota 17 Verdecchia 14 Cinti, D’Onofrio, Menghini, Belleggia ne. All. Marcaccio

LA CRONACA

Tre tempi in equilibrio, con vantaggi locali nel primo quarto (20 – 16) con Scocco e Marota sugli scudi e con gli ospiti che invece sorpassavano prima del riposo lungo (31 – 32). La Marcozzi dopo il promettente inizio, ricade nelle solite amnesie difensive che tengono sempre incollata la squadra ospite, sorniona ed in attesa di piazzare la zampata vincente. Anche il terzo quarto si gioca in costante equilibrio; solo sul finire di tempo Osimo prende un leggero vantaggio (46 – 52). Le triple di Verdecchia tengono ancora in linea di galleggiamento i gialli di casa (50 – 52) ma ci pensa Vignoni per gli ospiti con tre triple consecutive dalla stessa mattonella,  a dare il break decisivo all’incontro che negli ultimi sette minuti, vede completamente sparire di scena la Marcozzi. Il finale è movimentato solo dalle scaramucce tra Bernard e Ausili prontamente sedate dalla coppia arbitrale con due tecnici.

A cinque giornate dal termine della fase regolare, la situazione di classifica è molto deficitaria per la Marcozzi. Giocatori importanti sono ancora fermi ai box e dopo la pausa del prossimo week end si spera di poterli rivedere in campo nel prossimo match casalingo contro Fabriano. Pensare di raggiungere un posto ai playoff, oggi sembra utopia, ma questa squadra ha il dovere di poterci ambire ancora. I numeri danno ancora qualche chance di rimonta, ma bisognerà tornare ad essere col roster al completo, per allenarsi decentemente e quindi fornire prestazioni in gara all’altezza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X