facebook twitter rss

Derby amaro per la Malloni,
Civitanova festeggia in terra maceratese

SERIE B - La selezione di coach Domizioli, raggiunta la parità all'ultimo quarto di gara, cede alla supremazia locale sino al definitivo 71-55. La marcia verso i playoff riprenderà dopo Pasqua, con la trasferta di Giulianova
Print Friendly, PDF & Email

Foto di repertorio riferita ad una gara interna

CIVITANOVA MARCHE (MC) – Altro derby amaro per la Malloni che al PalaRisorgimento cede 71-55 alla Virtus Rossella. I padroni di casa, grazie ai due punti conquistati, raggiungono proprio i biancoazzurri nel gruppone che comprende le formazioni dal quinto all’ottavo posto. Una Malloni che è la lontana parente delle ultime apparizioni e che paga la cattiva giornata di alcuni uomini cardine ma che tuttavia dopo venti minuti di totale confusione era anche riuscita a ritornare pienamente in partita in apertura di ultimo parziale.

IL TABELLINO

ROSSELLA VIRTUS CIVITANOVA MARCHE 71: Coviello 15, Marinelli 14, Andreani 11, Felicioni 9, Vallasciani 8, Cassese 8, Amoroso 2, Jovancic 2, Milisavljevic 2, Cognigni 0, Dania 0. All. Rossi

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 55: Lovatti 17, Romani 13, Zanotti 8, Maggiotto 6, Piccone 4, Navarini 3, Cernivani 2, Cinalli 2, Torresi 0, Bravi 0, Balilli 0, Cappella 0. All. Domizioli

PARZIALI: 23-15, 40-26, 50-44

LA CRONACA

L’avvio è tutto di marca rossoblù con Andreani ispirato, biancoazzurri ospiti aggrappati a Zanotti ma che continuano a concedere molto in difesa: all’intervallo la Virtus chiude 40-26 dimostrando più voglia di vincere e mettendo sul parquet tanta energia. Come spesso accade la Malloni del post intervallo è un’altra squadra: Piccone e Lovatti guidano la rimonta elpidiense e la gara s’infiamma. La difesa è finalmente più energica ed i soli 10 punti concessi ai padroni di casa ne sono la dimostrazione, il 50-44 della penultima sirena riapre il derby che diventa vibrante in apertura di quarto periodo quando PSE raggiunge la parità: 50-50.

E’ l’ultimo acuto elpidiense perchè di fatto la gara svolta nuovamente: da un contropiede Malloni sbagliato arriva il quinto fallo di Cernivani ed un parziale Virtus di 5-0. Romani e compagni non hanno più la forza di rialzarsi mentre Civitanova trova con facilità la via del canestro grazie alle conclusioni pesanti di Felicioni, Vallasciani e Cassese. Finisce 71-55 per i rossoblù, un ko che alla luce della classifica delineatasi è quasi indolore per la Malloni: a tre giornate dal termine sono sempre quattro i punti di vantaggio sulla nona piazza. Dopo la sosta Pasquale biancoazzurri di nuovo in trasferta sul campo di Giulianova (sabato 7 aprile ore 20.30), un eventuale successo contro i giuliesi potrebbe significare playoff quasi aritmetici con due giornate d’anticipo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti