facebook twitter rss

Continua la corsa ai playoff della
Sangio, a Colli solo un pari

PROMOZIONE - Il big match della ventiquattresima giornata del girone B di Promozione finisce a reti bianche. Gli uomini di Pennacchietti seguitano la rincorsa alla quinta posizione, attualmente occupata proprio dai collesi
Print Friendly, PDF & Email

L’11 titolare scelto da Marco Pennacchietti

COLLI DEL TRONTO (AP) – Sei gare alla fine e due punti da recuperare. Il sogno playoff della Sangiorgese può continuare. Quest’oggi nella tana dell’Atletico Azzurra Colli matura un punto che non esclude i nerazzurri dalla corsa agli spareggi promozione, distanti due soli punti. Tra sette giorni la Sangio ospiterà il Monturano Campiglione in un derby dalla rilevante posta in palio: la salvezza per i calzaturieri ed i playoff per i rivieraschi.

Capitan Gabaldi, di ritorno dalla squalifica, in un’azione di gioco

IL TABELLINO

ATLETICO AZZURRA COLLI 0: Camaioni, Stangoni, Acciaroli (68′ Gyabaa),Paoluzzi, Luciani, Alijevic, Mariani, Coccia (68′ Croce), Nardini (62′ Giansante), Crocetti, Battilana. All. Salvatore Fusco

SANGIORGESE 0: Calvaresi, Cudini, Tidei, Petruzzelli, Gobbi, Bigoni, Gabaldi, Iuvalè, Fabiani (70′ Pelliccetti), Beretti (60′ Cicconi), Gentile. All. Marco Pennacchietti

ARBITRO: Samuele Baleani; assistenti Riccardo Massani, Lorena Bejko. Terna arbitrale della sezione di Jesi

LA CRONACA

Entrambi i tecnici optano per il 4-3-3 con Fusco che dà fiducia ad Acciaroli nel ruolo di terzino sinistro, inserendo l’ottimo Battilana dall’inizio e recuperando Giansante tra i disponibili (entrerà nella ripresa). La Sangiorgese conferma il buon momento di forma ma paga l’imprecisione del suo uomo simbolo, Gabaldi. Tutti i pericoli nascono infatti da lui, che però risulta stranamente poco cinico sottoporta, fermato a più riprese anche dall’ottimo Camaioni. Pronti via, e Luciani fa correre un brivido sulla schiena dei collesi, inciampando su una palla innocua: ne approfitta Iuvalè che però spreca da buona posizione. Lo stesso Luciani prova a rifarsi sugli sviluppi di un calcio da fermo, ma è debole la sua conclusione. Al 15′, errore in disimpegno di Acciaroli che consegna la sfera a Beretti, il giovane centrocampista ospite si libera di un paio di difensori e calcia a botta sicura, ma si rivela miracoloso il salvataggio di Coccia che si immola in maniera strepitosa per salvare la sua porta in scivolata a Camaioni quasi battuto. Ancora pericolosi gli ospiti al 21′ quando Petruzzelli batte un calcio piazzato sul lato sinistro dell’area di rigore, la traiettoria si dimostra insidiosa e sulla quale Camaioni risponde presente allungandosi sulla sua sinistra. Preme la Sangiorgese, pericolosa ancora con Gabaldi al 24′, ma Camaioni è provvidenziale in uscita. Al 25′ si fa vedere Crocetti, che si libera in area ma calcia centralmente, preda facile per Calvaresi. Estremo nerazzurro che poi si esalta sulla più bella azione della gara: palla manovrata da Battilana che apre sulla destra, Stangoni e Mariani sfondano con quest’ultimo che si libera al tiro di sinistro e l’ex portiere rossoblù è risolutivo.

Il primo tempo si conclude con un punteggio che lascia gli ospiti recriminare qualcosina se non altro sul piano delle occasioni. Nella ripresa, il primo tentativo è di Gentile che, servito di tacco da Gabaldi, manda sul fondo con una rasoiata mancina. Entrano Croce, Gyabaa e Giansante per i locali al posto di Coccia, Acciaroli e Nardini. Proprio l’entrata del centravanti ex Chiesanuova dà la scossa ai suoi, alzando il baricentro della squadra e facendo sì che piovano più palloni in area. Il fraseggio del Colli risulta migliore, anche in virtù della stanchezza avversaria, e porta Mariani per due volte alla conclusione. Sulla prima, è bravissimo Calvaresi ad opporsi, mentre sulla seconda Tidei salva sulla linea un suo colpo di testa con Calvaresi battuto. Dall’altra parte anche Camaioni si oppone da campione a due ripartenze di Gabaldi, mentre un ennesimo contropiede col capitano nerazzurro lanciato a rete è salvato da un prodigioso recupero di Luciani di testa. L’ultima occasione al 90′ capita sulla testa di Stangoni, che però la cestina con poca efficacia.

 

Fotogallery di Fabrizio Ottavi

L’11 titolare scelto da Salvatore Fusco

Marco Pennacchietti, tecnico della Sangiorgese

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X