facebook twitter rss

Fermo piange Massimo Pallotti:
l’uomo della pietra con il cuore grande

FERMO - Cordoglio arriva unanime dal mondo dell'impresa, dal sindaco Paolo Calcinaro, dal delegato al centro storico Luigi Rocchi e anche dai tanti fermani e non solo che hanno avuto la fortuna di conoscere Massimo, quanto mai legato alla sua terra
domenica 15 aprile 2018 - Ore 16:01
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Paoletti

Imprenditore conosciutissimo a Fermo, è morto a 55 anni dopo aver combattuto contro un male incurabile, Massimo Pallotti, socio fondatore insieme a Massimiliano Cisbani della Petres snc, azienda fermana specializzata nella lavorazione dei marmi e delle pietre. Nel suo cuore c’era Fermo, Piazza del Popolo, ma soprattutto il Ricreatorio San Carlo. Oltre a questo anche un grande papà.

Cordoglio arriva unanime dal mondo dell’impresa, dal sindaco Paolo Calcinaro al delegato al centro storico Luigi Rocchi e anche dai tanti fermani e non solo che hanno avuto la fortuna di conoscere Massimo, quanto mai legato alla sua terra. Una miriade di interessi, dallo sport alla scrittura. Con l’azienda Petres, Pallotti e Cisbani sono riusciti a portare avanti la tradizione della lavorazione della pietra. Un talento che ha reso l’azienda uno dei punti di riferimento per palazzi, casali, rocche, ville, negozi e boutique, in tutta Italia e nelle capitali dei più importanti paesi al mondo: New York, Hong Kong, Dubai, Parigi, Londra, Madrid, Berlino, Amburgo, Rotterdam, Amsterdam, Mosca, Istanbul.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X