facebook twitter rss

Fermana, mister Destro in vista
della sfida contro il Padova

SERIE C - Gli umori del tecnico canarino in merito al match casalingo di domenica, contro la prima della classe, che verrà a Fermo a caccia di punti utili per la conquista della Serie B. "Ci sono in ballo ancora nove punti, può succedere di tutto", l'inciso del trainer gialloblù per la coda di stagione
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Si avvicina il match clou della 17^ Giornata di Ritorno. Da una parte i canarini di mister Destro, a cui servono quei punti tanto agognati per mettere in cassaforte la salvezza e proseguire il cammino tra i Pro. Dall’altra la capolista Padova, che dopo gli ultimi colpi persi, è a caccia di lunghezze per prendere il largo dalle squadre alle calcagna e ad assicurarsi il grande salto.

Una gara che, al di là del risultato, nasce sotto la buona stella della suspense e dell’imprevedibilità. “Sicuramente ci sarà una grande affluenza da parte degli ospiti – dichiara mister Destro –, considerato che la forbice di vantaggio sulle inseguitrici si sta stringendo sempre di più. Ma sono certo che, considerata l’elevata importanza della gara non solo per il campionato ma per l’intera città di Fermo, i nostri tifosi non saranno da meno e verranno in maniera massiccia a sostenere i nostri colori. Al Recchioni vedremo una bella cornice di pubblico con i nostri supporters pronti a darci la giusta spinta e la carica necessaria per tutti e 90′”.

Incitamento incessante e martellante che ha contraddistinto la Duomo nella gara contro il Gubbio, dove i ragazzi di mister Destro hanno fatto vedere di che pasta sono fatti. “E’ facile allenare quando hai un gruppo di ragazzi che ti ascoltano, seguono le tue indicazioni e mantengono sempre un comportamento altamente professionale. E’ un gruppo che ha sempre risposto in maniera positiva a tutte le sollecitazioni che gli sono state fatte. Sono bravi ragazzi, hanno cuore e grande attaccamento alla maglia. Domenica l’hanno dimostrato in pieno”.

Sono tre gli squilli finali alla fine del torneo professionistico: “La matematica dice che ci sono a disposizione 9 punti e può succedere di tutto – ammette il tecnico di Rivoli – . Noi giochiamo sempre per vincere e portare a casa più punti possibili. Lo abbiamo fatto dalla prima domenica e lo faremo fino alla fine. Con il Padova cercheremo di fare una gara ordinata, con grande temperamento, organizzazione, dando sempre il massimo delle nostre energie. Sarà la partita più seguita della settimana, un motivo in più per cercare di fare bene e di rispondere attivamente al lavoro che facciamo quotidianamente. Parto da un ragionamento molto semplice: scendere in campo con quella cattiveria, determinazione e compattezza che abbiamo avuto contro il Gubbio in 10. Quella è la strada giusta per fare bene”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti