facebook twitter rss

Spinozzi riacciuffa l’Helvia Recina e
regala mezza salvezza alla Futura

PROMOZIONE - Quando mancano quattro giornate al termine della regolar season, gli uomini di Calvà tirano un sospiro di sollievo: l'undicesima posizione, infatti, toglie momentaneamente i capodarchesi da qualunque discorso playout, ammesso che alla fine ci siano
domenica 22 aprile 2018 - Ore 23:51
Print Friendly, PDF & Email

CAPODARCO – Tanto cuore. Proprio come quello che Alessandro Spinozzi disegna con le dita e mostra al pubblico del Postacchini. Oggi la Futura 96 è riuscita a portare a casa un punto importantissimo in chiave salvezza e lo ha fatto con perseveranza e convinzione, senza nessun timore reverenziale nei confronti di un’Helvia Recina nettamente favorita sulla carta. 

Solo sulla carta, perché poi in campo la formazione maceratese si rivela “minimal”, merito anche dei giocatori capodarchesi che hanno ingabbiato la manovra arancionero. Mister Carassai rispolvera lo stesso undici che la settima scorsa aveva infilzato il Chiesanuova e schiera un 4-3-3 con Massini, Marcoaldi e Perrella a sostenere il peso dell’attacco, mentre Calvà, dopo 8 mesi di assenza forzata, ritrova Lorenzo Giuliani, almeno in panchina, e risponde con un inedito 4-5-1 rimpinguando il centrocampo con Bartolini, Gianluca Murazzo e Conte e lasciando il reparto avanzato nelle mani di Spinozzi, senza lasciare punti di riferimento ai difensori avversari.

La Futura crea molto ma concretizza poco e se da una parte l’Helvia si coccola il baby millenial, Tommaso Massini, classe 2001 autore di un eurogol, dall’altra ringrazia l’estremo Recchi, 40 anni tra pochi giorni, autore di diverse parate salva-risultato. Alla fine Spinozzi abbatte il muro arancionero e mette un tassello fondamentale sulla permanenza della Futura in questa categoria.

IL TABELLINO

FUTURA 96 1 (4-5-1): Verone; Marzan (38′ st Quinzi), Drammeh, Smerilli, Vitellozzi (35′ st Belleggia); Bracciotti (44′ st  Antonio Murazzo), Bartolini (30′ st Malaspina), Conte, Gianluca Murazzo, Fiumaroli (27′ st Giuliani); Spinozzi. A disposizione: Aquinati, Felicetti. All. Matteo Calvà

HELVIA RECINA 1 (4-3-3): Recchi; Pagliarini, Capparuccia, Foglia, Montanari (49′ st Mandorlini); Campana, Hoxha, Badiali (44′ st Maccioni); Perrella, Marcoaldi (35′ st Di Crescenzo), Massini (29′ st Girotti). A disposizione: Farroni, Ascenzi, Domizioli. All. Ermanno Carassai

RETI: 26′ pt Massini, 39′ st Spinozzi

ARBITRO: Diego Castelli; assistenti Gregorio Maria Galieni, Tiziano Cecchini. Terna di Ascoli Piceno

NOTE: Ammoniti Fiumaroli, Gianluca Murazzo, Marcoaldi, Perrella; corner 0-5, recupero 0’+6′

LA CRONACA

Parte meglio la formazione locale che dopo quattro minuti sfiora il vantaggio con il diagonale mancino di Spinozzi controllato con lo sguardo da Recchi mentre esce sul fondo. La Futura macina campo e dimostra una netta superiorità territoriale, ma al 26′ il giovanissimo Massini trova il gol della domenica: raccoglie una respinta al limite dell’area e infila Verone sotto l’incrocio. Un under segna e un over evita il pari: infatti al 29′ Bartolini da palla franca premia con i giri contati l’inserimento di Marzan, il quale conclude al volo ma trova sulla sua strada Recchi, sulla ribattuta Marzan da due passi va nuovamente a calciare ma Recchi reattivo miracoleggia e sventa il pericolo. Sugli sgoccioli del primo tempo Capparuccia perde un pallone kamikaze nella sua trequarti campo e spalanca una prateria a Fiumaroli, che solo davanti a Recchi non rimane lucido e sciupa.

Nella ripresa, appena quattro minuti e Campana penetra in area ed esplode un diagonale destro che Verone disinnesca con i piedi. Da lì la formazione maceratese abbassa il suo baricentro e mette 11 undicesimi dietro la linea della palla, scomparendo in fase offensiva. Gli uomini di Calvà crescono di intensità e al 74′ colpiscono il palo con la volee di Bracciotti, servito da Giuliani appena entrato. Passano tre minuti e l’Helvia si riaffaccia dalle parti di Verone in maniera, però, fortuita: Recchi rinvia lungo con i piedi per far rifiatare i suoi, la palla sbalza, supera la difesa e arriva sui piedi di Perrella che elude l’uscita dell’estremo locale ma colpisce il legno. All’84esimo il forcing rossoblu viene ripagato: Giuliani serve con un filtrante Bracciotti, che sull’out di destra viene incontrato da Montanari, che in scivolata trova il rimpallo con le gambe dello stesso Bracciotti e serve involontariamente Spinozzi, il quale appostato sul secondo palo fulmina Recchi e timbra il pari.

Leonardo Nevischi

Fotogallery del match

Le squadre in campo per il saluto iniziale

L’esultanza di Massini, abbracciato da Perrella

L’esultanza di Spinozzi al gol del pareggio con dedica speciale in tribuna

Lorenzo Giuliani, al rientro oggi dopo 8 mesi di stop per un’ernia inguinale

Il saluto della Futura 96 ai suoi tifosi

Giuliani, applaudissimo, vine salutato calorosamente a fine gara dal pubblico locale

 

La classifica aggiornata del girone B di Promozione quando mancano 4 gare al termine della regolar season


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X