facebook twitter rss

La sconfitta di Matera
estromette la Malloni dai playoff

SERIE B - Finale di stagione amaro per la compagine di Porto Sant'Elpidio. La gara del PalaSassi si chiude a favore dei locali, con la conseguente uscita di scena del quintetto di coach Domizioli dalla griglia per gli spareggi promozione
lunedì 23 aprile 2018 - Ore 23:20
Print Friendly, PDF & Email

MATERA – Finisce al PalaSassi il campionato della Malloni che non riesce nell’impresa di sbancare il palas lucano e vede così svanire il sogno di agganciare un posto in zona playoff, ironia della sorte per 29 giornate su 30 i biancoazzurri sono sempre stati tra le prime otto. Tanta amarezza mitigata però dalla consapevolezza che in casa di Migliori e compagni di più non si poteva davvero fare: prestazione di spessore e grande cuore quella dei biancoazzurri che sono arrivati all’appuntamento più delicato della stagione con la già nota defezione di Lovatti e il problema dell’ultimo minuto legato a Piccone fermo ai box per un violento attacco febbrile. Come se non bastasse altra tegola a pochi minuti dall’intervallo con capitan Romani che finisce ko a causa di una distorsione alla caviglia.

IL TABELLINO

OLIMPIA MATERA 84: Migliori 25, Battistini 19, Ochoa 16, Ravazzani 12, Terenzi 6, Di Marco 6, Cozzoli 0, Varaschin 0, Pasqualini 0, Montemurro 0, Cesano 0, Lopane 0. All. Putignano

MALLONI PORTO SANT’ELPIDIO 81: Navarini 21, Cernivani 21, Zanotti 19, Romani 8, Maggiotto 7, Cinalli 3, Torresi 2, Elia Bravi 0, Balilli 0, Rosettani 0, Piccone 0. All. Domizioli

PARZIALI: 27-21, 46-43, 64-58

LA CRONACA

Nonostante ciò la Malloni gioca la sua gara dando l’impressione di poter tenere testa ad una squadra di casa sorretta dal ritmo di Di Marco e dal talento di Migliori: alla prima sirena Matera a +6 (27-21) mentre nei secondi dieci minuti un sontuoso Navarini suona la carica insieme a Cernivani. All’intervallo elpidiensi perfettamente in gara (46-43). Si va a strappi anche nel terzo parziale, si scuote Zanotti ben servito da Navarini, la Malloni raschia nel barile delle energie ma alla penultima sirena è ancora sotto (64-58). Trova il canestro anche Maggiotto, Cinalli colpisce da tre punti e biancoazzurri a -1 (72-71) quando da giocare ci sono ancora tre minuti. In apnea la Malloni getta il cuore oltre l’ostacolo, commovente lo sforzo dei ragazzi di coach Domizioli che vengono però condannati dalla tripla di Di Marco (79-75). Finisce 84-81, Matera finisce addiritura sesta, la Malloni nona.

Il mancato accesso alla post-season non è da ricercare nella sconfitta del PalaSassi bensì nei tanti, troppi punti gettati al vento contro avversari sulla carta inferiori: pesano enormemente i tanti derby persi, due con Fabriano e Civitanova, uno con Senigallia più il doppio ko con Giulianova. Partite che la Malloni doveva portare a casa e che invece hanno condannato i biancoazzurri alle vacanze anticipate. Il tempo dei rimpianti è appena iniziato. La società già nelle prossime ore si metterà al lavoro per programmare al meglio la prossima stagione, tanti i nodi da sciogliere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X