facebook twitter rss

Al Montegiorgio la vittoria
sul Tolentino non basta

ECCELLENZA - Per avere la certezza di disputare la serie D 2018/19 bisognerà battere in trasferta il Fossombrone domenica prossima. Il 2-1 rifilato ai cremisi di Mosconi è stato annullato dal contemporaneo successo del Porto D'Ascoli sul Gallo. La distanza tra le principali duellanti rimane dunque di tre punti a 90' dal termine dei giochi complessivi
mercoledì 25 aprile 2018 - Ore 19:10
Print Friendly, PDF & Email

Montegiorgio e Tolentino in campo all’atto di fronteggiarsi in un match che ha messo in palio una grossa fetta dell’importanza stagionale per entrambi

MONTEGIORGIO – La squadra di casa per chiudere i conti con la vittoria del campionato, i maceratesi per tentare l’imbucata in ottica playoff. Nel mentre, in terra picena, con il parallelo scontro tra le seconde della classe Porto D’Ascoli ed Atletico Gallo Colbordolo: un loro pareggio sommato alla contemporanea vittoria dei rossoblù e poteva cominciare la festa nell’entroterra fermano. Questa la più che nutrita premessa al turno infrasettimanale di Eccellenza, con il Montegiorgio in corsa per l‘obiettivo massimo offerto a monte dal girone: staccare il pass per la serie D immediata. Festa (si spera) rinviata a domenica prossima: pur avendo ragione dei cremisi ad Adami & soci la vittoria di giornata non basta, perché il Porto D’Ascoli, agli esiti del pomeriggio, ha regolato in casa il Gallo. I tre punti di vantaggio, con 90′ ancora da giocare, non decretano pertanto sentenza alcuna.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 2 (4-4-2): Verdicchio, Frinconi (65′  Albanesi), Del Moro, Ferretti (46′ Marini), Passalacqua, Vita, Omiccioli, Polini, Sbarbati, Adami, Ferranti (82′ Nazziconi). A disposizione: Monachesi, Donnari, Di Ruscio, Sulpizi. All. Massimo Paci

TOLENTINO 1 (4-4-2)Rossi, Gobbi (91′ Cesca), Ruggeri, Campanella, Severoni, Colonnelli, Tizi (73′ Raponi), Bergese, Dell’Aquila (90′ Buresta), Belli, Mongiello. A disposizione: Giorgi, Corpetti, Cicconetti, Merlini. All. Andrea Mosconi

ARBITRO: Francesco Tassi di Ascoli Piceno; Justin Dervishi di San Benedetto del Tronto e Alessandro Donati di Macerata

RETI: 15′ Adami (rig.), 31′ Belli, 35′ Sbarbati

NOTE: Espulso Bergese all’85’ per doppia ammonizione. Ammoniti per il Tolentino al 22′ Dell’Aquila, 49′ Colonnelli, 71′ Ruggeri, 88′ Severoni; per il Montegiorgio al 24′ Polini, 38′ Sbarbati, 49′ Frinconi, 51′ Adami, 72′ Omiccioli, 85′ Polini; angoli 4-0; recupero 1’+4′

LA CRONACA

L’undici per la sfida scelto da mister Massimo Paci

Primo tempo denso di emozioni. Chi si aspettava il monopolista dettar delle regole da parte della compagine di mister Massimo Paci si è dovuto ricredere ai cremisi del collega Andrea Mosconi, articolati in una zona pura, che non hanno affatto affrontato la sortita nel Fermano come la gita fuori porta nel giorno della festa nazionale nonostante la difficoltà aritmetica di poter agganciare la zona spareggi promozione. Già al 3′ ecco infatti la deviazione in angolo di Verdicchio su pericoloso tiro di Mongiello, a rendere subito chiari gli intenti corsari degli ospiti. Per le buone sorti locali, al quarto d’ora arriva però un legittimo penalty assegnato per atterramento in area di Ferranti e la conseguente trasformazione di Adami. Il 4-4-2 di casa, con rombo in mediana, si attiva ancora con Ferranti in cronaca, al 21′, ma a gettar via un contropiede in superiorità numerica nella classica situazione di tre contro due. A seguire, la piena riscossa tolentinate. Poco prima della mezz’ora palla persa da Ferretti con conclusione di Mongiello parata dal numero uno locale; a seguire shoot dalla distanza deviato sul palo da un difensore rossoblù per un tap-in ospite in rete, per le buone sorti montegiorgesi fortunatamente annullato. Pericolo scampato? Affatto, al 31′ Belli, al termine di una ripartenza, si presenta a depositare in fondo al sacco il pari, risultato legittimato dalla successiva traversa colpita da Ruggeri. A 10′ dalla fine parziale dei giochi, però, il vantaggio firmato Sbarbati, autore di un’imparabile pennellata disegnata e lasciata partire da fuori area. Giro all’incrocio e 2-1. Il Tolentino non si arrende, anzi, ed ecco al 41′ il ritimbrar della traversa ancora con lo scatenato Mongiello, replicata tanto più allo scadere da Berghese.

Premesse di un secondo tempo dai contorni belligeranti in chiave sportiva. Il Montegiorgio scende in campo riallestendosi in 3-5-2 ma al 52′ c’è la punizione defilata del Tolentino, e dal limite il susseguente tracciante sopra la traversa di Borghese. Tre minuti dopo replica rossoblù con Ferranti, a suggerire Polini, e con questi a cogliere il palo. Gara frizzante, da bere tutta d’un sorso. Polini scende sul fondo ed invita, a ricambiar il favore precedente, Ferranti sottomisura, il quale spara alto da posizione più che favorevole. 62′, il sinistro di Omiccioli si rimette in azione e pesca Sbarbati, che emula il precedente collega sparando alto. Tolentino di risposta. Belli crossa per la testa di un più che positivo Bergese che, in solitaria, inzucca solo sopra la traversa. A fil di sirena la buona serpentina di Sbarbati, ma la relativa conclusione non è all’altezza della costruzione e si spegne a lato.

Se ne saprà di più, quindi, domenica 29, quando il Porto d’Ascoli salirà a far visita alla Biagio Nazzaro di Chiaravalle e nel contempo andrà in onda un’altra trasferta, quella decisiva dei montegiorgesi nella tana del Fossombrone, per la partita che vale l’intera stagione. Tutto è ancora in mano e dipende dalla formazione dell’ex stopper prof Paci: un piccolo sforzo e sarà serie D senza ulteriori appelli.

Paolo Gaudenzi

 

Fotogallery

Foto e assistenza tecnica Massimo Rutinelli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X