facebook twitter rss

Nelle acque maceratesi
arriva la salvezza in
Serie C del Fermo

PALLANUOTO - La compagine di coach Andrenacci, grazie ad un tonico colpo di reni messo in atto a fine stagione, conquista la permanenza nella terza serie. A farne le spese, sabato scorso, la selezione del San Severino
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Non è stato un sabato qualunque quello appena trascorso per la Fermo Nuoto e Pallanuoto: un successo che è valso la permanenza in Serie C, senza alcuno spareggio. Insomma, obiettivo stagionale, centrato.

A San Severino, con la squadra maceratese ormai condannata ai playout, le calottine giallorosse fermane si impongono per 6-9 (0-4, 0-1, 3-2, 3-2), in un match dominato fin da subito, con una partenza aggressiva e determinata, che ha messo subito sotto i padroni di casa, decretandone la sconfitta.

Negli altri tre quarti la gara è stata sempre accesa e appassionata, ma il margine acquisito è stato amministrato e preservato. Una prova, questa, che è l’ultima di un ciclo positivo cominciato solo tre giornate fa quando i fermani si sono svegliati dal torpore che li imbalsamava sul fondo della classifica, tirando fuori quell’orgoglio e quella consapevolezza nei propri mezzi che ha sbalordito, nonché sbaragliato, le avversarie al pari delle concorrenti per la salvezza, con il sesto posto raggiunto.

Tutti, tranne il coach Andrenacci, che così si è espresso: “Il merito è tutto del collettivo, ho avuto il piacere e l’onore di allenare un grande gruppo che con costanza, sacrificio e tanta applicazione è riuscito a raggiungere l’obiettivo prefissato ad inizio stagione, sorprendendo tutti gli addetti ai lavori ma non il sottoscritto che lavora con questo gruppo da due anni e ne conosce il potenziale”.

La rosa dei giocatori: Mancini, Reali, Bellabarba, Pacetti, Sbaffoni, Pacella, Di Stefano, Zeppilli, Sollini M., Carducci, Sollini R., Mignani e Napoleone.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti