facebook twitter rss

Riccardo Cingolani è un
nuovo giocatore della Futura 96

PROMOZIONE - L'ex attaccante del Porto Sant'Elpidio, considerato un lusso per la categoria, andrà a rinforzare il sodalizio capodarchese, il quale è riuscito a strapparlo ad una folta concorrenza. In uscita Spinozzi e i fratelli Murazzo, che tornano all'AFC Fermo
Print Friendly, PDF & Email

Riccardo Cingolani esulta per la marcatura in Porto Sant’Elpidio – Pergolese di quest’anno

CAPODARCO – Quella targata 2018/19 sarà una Futura 96 dai lineamenti elpidiensi. Dopo l’acquisto nella finestra di mercato dicembrino di Giacomo Quinzi, centrocampista classe 1998 ex Porto Sant’Elpidio, la società del presidente Fausto Rogante continua a guardare in riviera per rinforzare la propria rosa. Infatti, alla corte del neo tecnico rossoblù Gianni Clerici non arriverà solo Andrea Mancini, ex fantasista della Pinturetta Falcor, ma anche Riccardo Cingolani, centravanti in forza al Porto Sant’Elpidio in Eccellenza.

Cingolani, nato a Civitanova Marche nel 1994, è considerato un lusso per una categoria come la Promozione. Cresciuto con la maglia della Civitanovese in Serie D, dopo una parentesi in Serie B all’Empoli, ha militato nel Montegranaro Calcio in Eccellenza. Tuttavia le sue stagioni più belle dal punto di vista personale e realizzativo le ha vissute in biancoazzurro nel Porto Sant’Elpidio, dove oltre ad essere stato uno dei principali protagonisti del ritorno in Eccellenza dei rivieraschi a distanza di nove anni vincendo il titolo di capocannoniere del girone B di Promozione, ha anche totalizzato la bellezza di 48 reti (44 in tre anni di Promozione e 4 nell’ultima stagione di Eccellenza). Nel mezzo l’attaccante ha lasciato un bel ricordo anche a Porto d’Ascoli dove ha timbrato 7 volte il cartellino in Eccellenza.

Cingolani alla Futura andrà a riempire il tassello lasciato vuoto dalla partenza di Alessandro Spinozzi, esterno offensivo classe 1997 che tornerà all’Afc Fermo, neopromossa in Prima Categoria. Destinati a fare ritorno nella società fermana dove sono cresciuti anche i fratelli Murazzo, Antonio e Gianluca, il primo difensore già di proprietà della compagine del presidente Recchi e rientrante dal prestito, il secondo centrocampista di spessore cresciuto nella scuola calcio della Firmum, società che fondendosi con l’Azzurra ha dato vita proprio all’Afc Fermo.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X