facebook twitter rss

La Palmense non sfrutta la superiorità
numerica e l’Atletico Ascoli ne fa tre

PROMOZIONE - Gli uomini di Cipolletta rinviano nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria stagionale. All’Orlando ed Ilario Stanghetta passano gli uomini di Filippini grazie ai gol di Sosi, Mariani e l’autogol di Gregonelli
sabato 20 ottobre 2018 - Ore 21:41
Print Friendly, PDF & Email

MARINA PALMENSE – Il responso della quinta giornata del campionato di Promozione B descrive una Palmense timida, che da matricola quale è non riesce ad imporsi in superiorità numerica, ed un Atletico Ascoli spavaldo e con gli attributi che, nonostante il rosso rimediato da Gassama a cavallo dei due tempi, fa la voce grossa e conquista il secondo successo consecutivo.

IL TABELLINO 

PALMENSE 1: Osso, Kouassi, Gregonelli, Mattioli, Pagliarini, Marsili, Pelliccetti, Cameli, Scotucci, Crocieri, Frascerra. A disposizione: Ciarrocchi, Verdecchia, Giugliano,Turhani, Mauro, Juvale, Serantoni, Cimadamore, Pellicioni. All. Stefano Cipolletta

ATLETICO ASCOLI 3: Albertini, Serafini, Gibbs, Sosi, Coccia (37’ st Funari), Di Silvestre, Mariani, Tedeschi, Gassama, Giovannini (43’ st Tarli), Iachini. A disposizione: Lattanzi, Petritola, Esposito, Nicolai, Santoni,  Miniscalco, De Marco. All. Stefano Filippini

RETI: 8’ st Sosi (R), 30’ st Pagliarini, 38’ st Mariani, 40’ st autogol Gregonelli

ARBITRO: Eremitaggio di Ancona; assistenti Altin Kamberaj di Ancona, Nicolo Bruscantini di Macerata

NOTE: Espulso Gassama al 45’ pt per fallo di reazione

LA CRONACA

La prima frazione non offre un grande spettacolo, con i due portieri che la vivono da spettatori non paganti. L’unico squillo degno di nota lo effettua Mariani che dal limite costringe Osso a tuffarsi. Tra il 40’ e il 45’ Gassama si rende protagonista sia in positivo che in negativo: prima galoppa sulla fascia da metà campo fino all’area di rigore e conclude impegnando l’estremo locale, poi cinque minuti più tardi, dopo essere stato atterrato, compie un fallo di reazione e finisce diretto sotto la doccia beccandosi il cartellino rosso.

Nella ripresa mister Filippini ricompone i suoi senza ricorrere ad alcuna sostituzione e dopo soli 4 minuti, quando tutti si aspettavano una Palmense feroce in grado di aggredire l’avversario in inferiorità numerica, trova il vantaggio con la girata di Giovannini su assist di Mariani, ma l’arbitro ferma tutto per offside.

Tuttavia il fischietto di Ancona quattro minuti più tardi concede un rigore in favore degli ascolani per l’atterramento dello stesso Giovannini e dal dischetto Sosi non sbaglia.

La Palmense reagisce e trova l’episodio favorevole quando alla mezzora perviene al pari grazie a Pagliarini che è il più lesto a risolvere con una zampata una mischia creatasi in area in seguito ad un corner.

L’Atletico Ascoli non sente il contraccolpo e trova il nuovo vantaggio: al 83’ Gibbs arriva sulla linea di fondo e calibra una palla perfetta per la testa di Mariani che appostato sul secondo palo non deve far altro che appoggiarla in rete.

La Palmense si sgretola e a cinque minuti dal triplice fischio chiude il match con un harakiri di Gregonelli, il quale effettua un retropassaggio di testa con Osso fuori dai pali che non riesce a recuperare la sfera.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X