fbpx
facebook twitter rss

Al centro commerciale con il permesso invalidi scaduto e doppio: beccato dalla polizia locale

PORTO SANT'ELPIDIO - Di fronte alle verifiche degli agenti l'uomo ha ammesso che il permesso era in realtà di un parente stretto realmente invalido. Dopo ulteriori verifiche è emerso che il familiare dell'uomo usava il regolare permesso nella propria auto mentre il settantenne usufruiva irregolarmente di quello scaduto
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Proseguono costanti i controlli da parte della polizia locale di Porto Sant’Elpidio contro gli abusi nell’utilizzo improprio dei tesserini per invalidi. Ancora una volta, ad essere attenzionata dagli agenti elpidiensi, l’area sosta del centro commerciale Auchan, a nord della città, e nello specifico i parcheggi  ‘gialli’ riservati agli invalidi. Non è la prima volta infatti che qualche furbetto va a togliere degli spazi essenziali a chi ne ha realmente bisogno.

Nel corso di un controllo, svoltosi ieri sera, agli uomini della polizia locale non è sfuggita un’auto con un permesso invalidi scaduto da due anni. Per evitare che si trattasse di una svista da parte di un reale portatore di handicap, magari anziano e che non sapeva della scadenza, hanno atteso il ritorno del proprietario In realtà il sospetto si è dimostrato essere più che fondato.

Poco dopo infatti si è presentato un uomo di circa settant’anni apparentemente senza alcun problema fisico. Di fronte alle verifiche degli agenti l’uomo ha ammesso che il permesso era in realtà di un parente stretto realmente invalido. Dopo ulteriori verifiche è emerso che il familiare dell’uomo usava il regolare tagliando nella propria auto mentre il settantenne usufruiva irregolarmente di quello scaduto. Un vero e proprio doppione, ovviamente illegittimo. Da qui è scattata la sanzione di 87 euro e la decurtazione di due punti dalla patente. Controlli che proseguiranno su tutto il territorio comunale.

 

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X