facebook twitter rss

Scritte e degrado,
mura castellane nel mirino
I residenti chiedono controlli

PORTO SAN GIORGIO - Graffiti e cestini a terra. Weekend in mano ai writers, quello trascorso, che hanno imbrattato le mura castellane lungo il percorso che collega via Collina alla strada Panoramica. "Uno scempio" tuonano i residenti che vogliono l'installazione delle telecamere.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi 

Ancora scritte e se non bastasse pure un cestino gettato a terra con tutti i rifiuti portati via dal vento lungo il camminamento che costeggia le medievali mura castellane. I residenti di Castel San Giorgio chiedono a gran voce più controlli e l’installazione di telecamere per tutto il tratto che collega via Collina alla strada Panoramica. Obiettivo arginare i writers che stanno facendo scempio delle antiche mura. Scempio ben visibile nel weekend anche da qualche turista che, complice il bel tempo, si è avventurato fino alla parte vecchia della città, trovandosi di fronte a scritte di varie colori e ad un cestino gettato a terra insieme a tutti i rifiuti contenuti al suo interno.

Dopo i lavori di recupero e pulizia delle mura, trovarsi di fronte a questi sfregi ha fatto arrabbiare e non poco i residenti della zona. Una mancanza di rispetto per la memoria storica di Porto San Giorgio. Il sistema di videosorveglianza può rappresentare un valido deterrente. Ma adesso bisogna pensare a strumenti per cercare di ripulire le mura già compromesse dal passare del tempo. Per questo i cittadini si appellano all’amministrazione comunale anche nel tentativo di individuare i responsabili di questi atti. Non è la prima volta peraltro che le mura di cinta della rocca vengono prese di mira, complice il fatto che l’area in questione è lontana dagli sguardi della gente e forse anche troppo buia.

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti