facebook twitter rss

Tra Cev e Monterosato la nuova
pagina firmata Red Racing

MOTOCROSS - Leonardo Ruggeri e Giacomo Giammaria di scena sul tracciato sterrato di provincia per la seconda prova del Campionato Italiano Expert e Rider. In Spagna, precisamente sull'asfalto della velocità di Valencia, matura un articolato ottavo posto in quota ad Alessandro Zaccone
Print Friendly, PDF & Email

Una partenza di categoria a Monterosato, domenica scorsa

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Domenica scorsa motori rombanti al crossodromo locale di Monterosato, per una tappa di stagione organizzata dal Motoclub Ippogrifo, New Tech, Terribili Raimondo e Red Racing Promotion.

In programma la seconda prova del Campionato Italiano Motocross, categoria Expert e Rider, dove, immancabili, erano presenti due dei quattro piloti Red Racing: alla viglia delle qualificazioni Sandro Blanca ha infatti accusato i sintomi dell’influenza, mentre Matteo Silenzi ha issato bandiera bianca per motivi tecnici indipendenti dalle moto del team.

Prima della gara in senso stretto, moto in pista al sabato per le qualificazioni. Nella prima manche valida la categoria Mx2 Rider, Leonardo Ruggeri, in sella alla piccola 125 a due tempi, dopo una buona partenza in terza posizione è scivolato scorrendo nelle ultime piazze, prima di dare corpo ad un sostanzioso recupero sino a scalare le posizioni di vertice. Purtroppo un’altra scivolata in corso d’opera è costata il dodicesimo posto finale.

Nella seconda batteria della domenica mattina Ruggeri partiva in prima posizione, per una manche proseguita in fotocopia come al sabato: una scivolata lo ha infatti rilegato in ultima posizione, prima di un recupero proprio sino alla dodicesima piazza. Il tutto valso la tredicesima posizione finale di gara.

Nella categoria Expert Mx1 Giacomo Giammaria, dopo una brutta partenza, riusciva a recuperare fino alla tredicesima piazza. Nella seconda batteria di domenica mattina partenza a centro gruppo, per chiudere poi in nona posizione, per una decima assoluta di giornata.

Dagli sterrati del cross all’asfalto della velocità, ed ecco la pagina corrispondente al Campionato Cev Moto 2 dove, sempre nella giornata di domenica, Alessandro Zaccone ha vissuto una tappa alquanto sfortunata della stagione corrente.

Una caduta collettiva al secondo giro, causata dai residui d’olio in pista, ha infatti compromesso tutto il lavoro del week end. Dopo la dovuta bandiera rossa Zaccone è riuscito a fare ritorno al box con la moto a pezzi, il team ha quindi lavorato duro per tentare un ripristino competitivo. Purtroppo, a soli dieci metri dalla pit lane, il semaforo è diventato rosso, aspetto costato la partenza al trentesimo posto.

Nonostante la moto, di certo non al massimo della resa per gli ovvi motivi tecnici, Zaccone ha chiuso all’ottava posizione assoluta di giornata. “Mastico molto amaro – commenta il pilota nel merito -. Se avessero segnalato il problema, o interrotto la gara al momento opportuno, si sarebbe evitato un inconveniente collettivo. Grazie comunque a tutto il team, che ha lavorato da matti per rimettermi in pista e ha riassemblato la moto in circa dieci minuti. A questo punto non resta che puntare tutto sulla prossima gara di Barcellona“.

 

Fotogallery

Le moto del Red Racing sul fondo fermano

Alessandro Zaccone tra la pista ed i box di Valencia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti