facebook twitter rss

“Voglio che si faccia chiarezza
sulle telecamere di videosorveglianza”

FERMO - Il capogruppo di Io Scelgo Fermo chiede risposte sull'iter amministrativo legato alla videosorveglianza: "Intanto sollecito l’intervento delle competenti autorità consegnando tutto il materiale finora acquisito"
Print Friendly, PDF & Email

Pasquale Zacheo

“Negli ultimi giorni, abbiamo avuto modo di sentire le pubbliche affermazioni del sindaco Calcinaro in merito all’implementazione del numero di telecamere. Abbiamo sentito dell’approvazione del progetto definitivo per l’istallazione di oltre 60 nuove telecamere in molte zone della città, in particolare a Lido Tre Archi.
Si sta dunque aggravando una situazione già gravissima in relazione alla quale avevamo già da tempo sollecitato un’azione di urgente rimedio”. E’ il monito che lancia il capogruppo di Io Scelgo Fermo, Pasquale Zacheo, alla volta di sindaco e amministrazione.

Zacheo che entra nel dettaglio della sua denuncia: “Si continuano ad istallare telecamere senza un criterio concreto e soprattutto (stando a quanto a conoscenza dello stesso capogruppo di opposizione) in assenza di un regolamento ad hoc per la videosorveglianza, necessario a salvaguardare la sicurezza e la privacy dei cittadini”. Nel mirino di Zacheo ci finiscono anche la modalità di acquisto delle telecamere e i tempi di approvazione del progetto. “Noi abbiamo inoltrato l’ennesima interrogazione urgente al sindaco Calcinaro affinché chiarisca.


Si tratta di una vicenda inverosimile, come risulta inverosimile l’istallazione di una quantità sproporzionata di telecamere tra via Aldo Moro e via Paleotti, con alcune addirittura che si incrociano o guardano la stesso spazio, quando invece nella poco distante piazza Guido Rossa, non vi è alcun dispositivo montato. Avevamo già evidenziato che alcune telecamere già esistenti non sarebbero state collegate a nulla ed erano praticamente cieche. Si tratta quindi di spese senza criterio sostenute con le tasse dei cittadini?
Abbiamo formalmente investito il responsabile dell’anticorruzione del Comune affinché verifichi e riferisca a chi di dovere nel merito della questione. Risulta pubblicata la sola approvazione del progetto, che è avvenuta il 16 luglio con determina n.475 – RG 1440. Il progetto risulta commissionato il 4 luglio e depositato il 12 successivo dall’ingegnere di Macerata appositamente incaricato. Di Macerata la ditta che viene incaricata all’istallazione delle telecamere.
Attenderemo la pubblicazione di tutti gli atti di acquisto. Nel frattempo, avendo già documentato una serie di passaggi estremamente significatici e chiari, ci limiteremo a sollecitare l’intervento delle competenti autorità consegnando tutto il materiale finora acquisito”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X