facebook twitter rss

Vacanze nelle Marche:
una regione tra le più convenienti
secondo il motore di ricerca Holidu

TURISMO - La ricerca effettuata da Holidu, confrontando i prezzi medi degli appartamenti di oltre 300 destinazioni, in Italia e all’estero, ha rivelato come le Marche rappresentino una delle mete marittime più convenienti
Print Friendly, PDF & Email

Ancona_credit Holidu

Le Marche convengono d’estate e d’inverno. Lo assicura il motore di ricerca per case vacanze Holidu che ha studiato diversi parametri, giungendo alla conclusione dei prezzi concorrenziali delle regioni italiane, marittime e non. Una meta, quella marchigiana, che riscuote un buon successo durante il periodo estivo e può offrire anche interessanti occasioni di risparmio in bassa stagione. Partendo a settembre sono possibili economie fino al 25%.
Nel mese di punta, in agosto, il Fermano risulta la provincia marchigiana più economica. Porto San Giorgio, tra le località balneari, offre il maggior ribasso a settembre.
 La media nazionale per un appartamento ad agosto è di 157 euro a notte. Nelle Marche si spende meno, 119 euro, con un rapporto che si mantiene simile anche in bassa stagione. Se in Italia si scende a 104 euro, la media in Regione si assesta sui 90 euro.

Urbino_credit Holidu

La ricerca effettuata da Holidu ha confrontato i prezzi medi degli appartamenti di oltre 300 destinazioni, in Italia e all’estero. Lo studio evidenzia come le Marche offrano alcune delle mete marittime più convenienti: stazionano a metà classifica nella scala dei costi d’affitto stagionale e propongono un ribasso medio del 25% a settembre rispetto al tariffario di agosto. Prezzi concorrenziali soprattutto tra le offerte di turismo marittimo. La vacanza marchigiana conviene rispetto a Sicilia e Liguria, che viaggiano a una media di 131 euro a notte in alta stagione. Forbice ancora più ampia rispetto a Campania e Sardegna, che arrivano ad una media di 165 euro. Fa meglio delle Marche, invece, la Calabria, con appartamenti di media a 112 euro in alta stagione.
Le cifre più alte in Italia si trovano al nord, in Veneto, con 177 euro, e Trentino Alto Adige, a 167. All’estremo opposto il Molise, unica regione che rincara in bassa stagione, passando dagli 85 euro di agosto ai 130 di settembre. Tra le terre più economiche la Basilicata (104 euro) e l’Abruzzo (105).

Andando a studiare l’andamento su scala provinciale, non si notano enormi disparità. Ascoli Piceno si caratterizza per il maggior risparmio in bassa stagione, scendendo di un terzo, da 120 ad 80 euro, a settembre.
Fermo, al contrario, non offre un ribasso sensibile, appena il 9%, ma è la più economica ad agosto. In linea con la media regionale anche Macerata, Pesaro-Urbino ed Ancona. Le prime due sono appaiate a 120 euro in alta stagione, Macerata scende a 96 e Pesaro a 90 in bassa, mentre Ancona è lievemente inferiore: 112€ in agosto e 89€ a settembre.
Entrando ancor più nel dettaglio, alle singole località, quelle costiere marchigiane mettono a disposizione prezzi vantaggiosi soprattutto a settembre, in particolare a Porto San Giorgio, la più economica in quel mese, con un tariffario quasi dimezzato rispetto ad agosto (da 150 euro a notte a 78). Percorso inverso per Porto Sant’Elpidio, la più economica delle Marche in alta stagione, a soli 107 euro, ma la più costosa a settembre, con 95 ed un ribasso solo dell’11%. Anche Civitanova ha un primato: è la destinazione più economica a livello regionale in alta stagione. Le Marche offrono sostanzialmente un panorama omogeneo.

Sirolo_credit Holidu

Se in terra civitanovese si risparmia di più (100 € al giorno), a Senigallia si spendono mediamente 124 euro a notte. San Benedetto del Tronto è la più abbordabile a settembre, costa solo 78 euro, rispetto ai 113 dell’alta stagione. Un caso del tutto particolare è quello di Sirolo che rincara in bassa stagione (120 euro a settembre contro i 111 € ad agosto). Una particolarità dovuta al fatto che la quasi totalità del territorio comunale è occupata dal Parco regionale del Conero che comprende ben 8 spiagge e che, come la maggior parte delle bellezze naturalistiche, è più piacevole da visitare quando il caldo è meno torrido.
 Ormai è sempre più frequente, per chi ha la possibilità di spostarsi in quel periodo, la scelta delle settimane di fine estate per la vacanza. Il clima è in genere temperato ed ancora piacevole, si è distanti dalla ressa dell’altissima stagione, le occasioni di scegliere località e strutture di qualità a prezzi convenienti non mancano. In questo senso l’Italia risulta un’ottima meta vacanziera in bassa stagione ed offre numerose opportunità, in tutta la penisola. Stando alle statistiche di Holidu, la Sardegna è la regione che offre le prospettive migliori, arrivando al 45% di sconto rispetto ad agosto. A livello provinciale, la palma spetta a Rovigo, che tocca addirittura il 60% di ribasso.
A livello continentale, l’Italia è a metà classifica. Tra i Paesi più costosi, il nord, con Islanda, Regno Unito ed Irlanda, mentre l’Albania è la nazione più economica in ogni periodo dell’estate. Molto conveniente in bassa stagione anche la Svezia, al secondo posto, terza la Turchia. 
Holidu, fondata nel 2014 in Baviera, è diventato ormai un motore di ricerca leader a livello mondiale per case vacanze, con un confronto di milioni di alloggi da centinaia di siti web. Una tecnologia di riconoscimento delle immagini consente di identificare il prezzo minore per ogni proprietà. Semplici funzioni di filtro permettono agli utenti di selezionare il prezzo massimo per notte, tipi di alloggio, caratteristiche desiderate.

www.holidu.it

 

Sirolo_credit Holidu

San Benedetto del Tronto_credit Holidu

Grottammare_credit Antonio Castagna via Flickr

San Benedetto del Trento_credit pizzodisvevo 1937 via Flickr

Guest post

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X