facebook twitter rss

A Santa Caterina il comitato
di quartiere inizia la sua attività:
“Per migliorare qualità e servizi”

FERMO - Il comitato inizia la sua attività convocando una assemblea pubblica, venerdì 18 ottobre in piazza Sagrini alle ore 21. L’invito è pubblico, aperto a tutti i cittadini, alle istituzioni, ai giornalisti
Print Friendly, PDF & Email


“A Santa Caterina, uno dei quartieri fermani di maggiore rilevanza, che in passato ha avuto più volte modo di dimostrare unitariamente la sensibilità del quartiere stesso a fronte delle varie problematiche che lo hanno coinvolto, a seguito dell’assemblea pubblica del 2 maggio scorso, che ne ha dato gli indirizzi, si è concluso l’iter costitutivo del Comitato di quartiere Santa Caterina. Il comitato, nella sua funzione di servizio per il quartiere e dei suoi abitanti, è aperto al massimo coinvolgimento e la massima rappresentatività, sia accogliendo tutti coloro che si sono resi disponibili ad impegnarsi al suo interno sia attraverso il contatto e la rappresentanza delle associazioni residenti nel quartiere”. Così, dunque, il comitato inizia a muovere i primi passi operativi.

“Il comitato inizia la sua attività convocando una assemblea pubblica, venerdì 18 ottobre in piazza Sagrini alle ore 21. L’invito è pubblico, aperto a tutti i cittadini, alle istituzioni, ai giornalisti.

Le finalità del comitato sono quelle di rappresentare le istanze di tutti i cittadini, di organizzare incontri con la popolazione del quartiere per discutere problemi comuni, evidenziare questioni di pubblico interesse e raccoglie pareri di cui il comitato è chiamato a farsi portavoce presso la pubblica amministrazione, di sottoporre all’amministrazione, problematiche, proposte, possibili soluzioni e priorità, finalizzate al miglioramento della funzionalità e qualità dei servizi forniti al quartiere.
Per venerdì 18 ottobre alle ore 21 in piazza Sagrini, si invitano all’incontro gli abitanti del quartiere, partecipando attivamente, iniziando ad interagire in maniera diretta con il comitato, proponendo le loro istanze per avviare un percorso di miglioramento che interessi tutti i residenti, le aree sensibili, le esigenze delle varie fasce di età”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti