fbpx
facebook twitter rss

Minuto di silenzio e sirene in segno di lutto,
i vigili del fuoco di Fermo rendono omaggio
ai colleghi scomparsi a Quargnento

FEMRO - Il comando provinciale dei pompieri di Fermo, con in testa il comandante Fazzini oggi alle 11 ha ricordato i tre colleghi morti a Quargnento. Minuto di silenzio rotto solo dalle sirene a lutto
Print Friendly, PDF & Email

Poche poche righe di comunicato, come è nello stile di chi preferisce i fatti alle parole, di chi non ha tempo per perdersi in chiacchiere. Sono quelle scritte dal comandante provinciale dei vigili del fuoco, l’ingegner Paolo Fazzini, per ricordare e omaggiare l’estremo sacrificio dei tre colleghi tragicamente scomparsi a Quargnento, nell’Alessandrino, a seguito di un’esplosione, nel giorno dei funerali. “Il comando dei Vigili del Fuoco di Fermo, alle ore 11 di oggi, in concomitanza con l’inizio dei funerali solenni che si svolgevano al duomo di Alessandria, ha osservato un minuto di silenzio a sirene spiegate in onore dei tre colleghi Matteo Gastaldo, Marco Triches e Antonio Candido. Grande commozione e partecipazione al dolore dei familiari delle vittime e dei colleghi Vigili del Fuoco del Comando di Alessandria”.

Poche parole, si diceva, nel comunicato. Nessuna profferita in quel minuto di silenzio squarciato solo da sirene in segno di lutto. Poi di nuovo tutti al lavoro perché una richiesta di soccorso può arrivare in qualsiasi momenti, a qualsiasi ora. E dietro ogni sos si può celare un pericolo immane, come quello costato la vita ai tre pompieri a Quargnento. Una tragedia che poteva capitare ovunque, questo i vigili del fuoco di Fermo lo sanno ma, in silenzio, ignorando, anzi spesso addirittura rifuggendo i riflettori, continuano a fare quotidianamente il loro lavoro al servizio della comunità. Quella stessa comunità che oggi si stringe a loro nel dolore, e che giornalmente riconosce loro ogni merito e non manca di unirsi al loro grido “salviam la vita agli altri il resto conta poco, il pompiere paura non ne ha”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X