facebook twitter rss

Mochi e Temperini (M5S):
‘Male l’ampliamento della discarica,
bene su Lido di Fermo’

FERMO - I consiglieri pentastellati su discarica, variante per Lido di Fermo e ciclabile sul lungomare
Print Friendly, PDF & Email

I consiglieri Mochi e Temperini

“In merito al Consiglio Comunale di ieri vogliamo portare all’attenzione della cittadinanza due importanti delibere approvate, una sicuramente negativa e una più che positiva”. Inizia con queste parole la nota dei consiglieri del M5S Mirko Temperini e Marco Mochi.

“L’aumento della quota differenziata nella raccolta rifiuti avuta nel mese di settembre, insieme alla proroga dello sconto Tari alle famiglie con studenti fuori sede sono sicuramente misure importanti per la cittadinanza e sono anche il segno della disponibilità dei cittadini e della loro presa di coscienza. C’è un problema però che i cittadini sentiranno.
Ieri sera il Consiglio ha autorizzato l’Asite all’assunzione di un mutuo di oltre 1 milione di euro per investimenti, e sapete quale investimento farà l’Asite? Amplierà la discarica.  Siamo consapevoli che questo sormonto si è ora reso necessario ma domandiamoci il perché? Questo ampliamento è solo figlio di anni di abbancamenti con immondizia arrivata da tutta Italia, abbancamenti autorizzati da tutte le varie giunte che si sono succedute sia di destra, che di sinistra ed infine dei primi 3 anni dell’attuale maggioranza. Fortunatamente dopo esposti ed interrogazioni si è riusciti a stoppare questo continuo sfruttamento della discarica.
Sarebbe facile dire che se questo Comune vuole investire dovrebbe farlo con cognizione di causa e dimostrando di saperlo fare, vedi Stazione Santa Lucia.
La scelta del sormonto peggiorerà, a nostro avviso, in maniera irrevocabile la situazione nella zona della discarica dove i cittadini si lamentano da tempo. L’amministrazione, avallando nei primi tre anni, questa politica di abbancamento, ha dimostrato di non saper fare le opportune considerazioni e di fare scelte avventate. I cittadini meritano rispetto, altro che sconti.

Se da un lato abbiamo avuto questa delibera, assolutamente negativa, dall’altro non possiamo non riconoscere un ottimo lavoro per la variante di Lido di Fermo, che finalmente andrà a sistemare un annoso problema di mancanza di parcheggi. Parcheggi che soprattutto nel periodo estivo diventavano un ostacolo allo sviluppo turistico che Lido di Fermo vuole e deve ambire.
Dopo questa variante invitiamo ora la maggioranza e il sindaco a far partire uno studio serio e programmatico sulla realizzazione della famosa ciclabile sul lungomare Fermano vista la nuova disponibilità di posti auto e la possibilità che si è creata di poter modificare l’assetto del lungomare, rendendo Lido di Fermo sempre più moderno ed attrattivo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti