facebook twitter rss

Fibrillazioni in maggioranza,
FdI lancia un altro assist
“Ciabattoni donna di carattere”

PORTO SAN GIORGIO - Agostini (FdI) punzecchia la maggioranza e lancia un altro assist. Dopo l'assessore Vesprini è la volta della consigliera Dem, Catia Ciabattoni. "Donna di carattere" per l'ex sindaco
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’assist di Fratelli d’Italia all’assessore Valerio Vesprini, che ha però chiuso le porte al partito della Meloni rimarcando la sua “fede” civica e confermando la sua libertà d’azione in occasione delle prossime elezioni regionali, ecco un altro assist che stavolta il capogruppo Andrea Agostini rivolge su un piatto d’argento alla consigliera Pd, Catia Ciabattoni. Lo fa intervenendo a gamba tesa sulla arcinota questione dello scivolo di ghiaccio per criticare l’operato dell’Amministrazione Loira dopo aver ottenuto gli atti dagli uffici comunali.

“Per installare uno scivolo a tre piste, alto tre metri e lungo cinquanta nel cuore cittadino, occorre preventivamente attivare un iter comunale di sicurezza pubblica” scrive l’ex sindaco. Ma accanto alla polemica su questa vicenda, resta un dato di carattere squisitamente politico che investe ugualmente la maggioranza di centrosinistra ed emerso nell’ultimo Consiglio. “Al consigliere di FdI Vitturini che chiede le dimissioni dell’assessore Baldassarri, replica il capogruppo del Pd Di Virgilio che a nome dell’intera maggioranza, si dice sereno e ottimista circa lo stato in cui versa la città, pienamente soddisfatto del lavoro dell’Amministrazione di cui loda l’impegno” prosegue Agostini facendo riferimento proprio all’ultima civica assise.

L’esponente di FdI rileva come dopo queste affermazioni si sia levato un brusio tra i banchi della maggioranza. “Solo Catia Ciabattoni, donna di carattere, si alza e si allontana dai banchi per non votare la variazione di bilancio che dispone l’ennesima iniezione di soldi a favore della Baldassarri. Non un voto contro e neppure un intervento contro, ma una silente, responsabile ed autorevole presa di posizione da parte della Ciabattoni che poi ha continuato i lavori consiliari”. Così Agostini giudica quanto avvenuto nella seduta di giovedì scorso. In effetti a nessuno, soprattutto della maggioranza, è passata inosservata la decisione della Ciabattoni che ha finito per lasciare sul tavolo diversi interrogativi. C’è chi si è sbilanciato parlando di scricchiolii interni alla coalizione a distanza di due anni dalla giunta Loira bis. Chi vorrebbe invece approfondire le motivazioni del non voto. Chi, nell’opposizione, arriva anche a preventivare una possibile uscita della Ciabattoni dal partito con conseguente appoggio esterno all’attuale maggioranza. Già, perché i mal di pancia sembrano riguardare anche il partito di Zingaretti a Porto San Giorgio ancor più che la coalizione.

Sa. Ren.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X