facebook twitter rss

La scuola materna si è dotata
di un impianto fotovoltaico

MONTE URANO - Terminati i lavori presso l'edificio scolastico di via Sardegna, per una potenza impegnata di circa 19,8 kw che garantirà energia rinnovabile ai consumi dei giovani utenti e del personale. La soddisfazione dell'amministrazione comunale
Print Friendly, PDF & Email

 

Sono ormai conclusi i lavori di installazione dell’impianto fotovoltaico presso la copertura della Scuola Materna statale di via Sardegna.

Un impianto caratterizzato dall’impiego delle migliori componenti sul mercato e con una ottima esposizione solare. La potenza impegnata è di circa 19,8 kw che garantirà energia rinnovabile ai consumi della suddetta Scuola.

La realizzazione è stata possibile grazie ai finanziamenti previsti dal Governo nel 2019 con il Decreto Legge Crescita. Esso attribuiva ai Comuni risorse per investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile.

“Questa Amministrazione, che si è sempre contraddistinta nella promozione e nella realizzazione di politiche green e sostenibili, in linea con le proprie direttive di mandato, ha deciso di ripetere il proprio impegno nella produzione di energia rinnovabile dotando di un tetto fotovoltaico l’edificio scolastico della Scuola Materna, sita nel quartiere 167”, affermano dal municipio.

“Sono particolarmente soddisfatto – dichiara Federico Giacomozzi, assessore ai Lavori Pubblici con delega al Risparmio energetico – di questa opera che conferma l’attenzione della nostra Amministrazione comunale allo sfruttamento delle fonti rinnovabili per il sostegno dei consumi di energia. Tra le varie opzioni possibili, ancora una volta abbiamo scelto il tetto di una Scuola per la valenza simbolico – educativa nei confronti delle nuove generazioni che sin dalla tenera età devono essere sensibilizzate alle opportunità dell’Economia Verde.”

Il valore economico del progetto realizzato è stato di 45.000 € e consentirà l’abbassamento dei costi della bolletta energetica dell’edificio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X