facebook twitter rss

Lega: ”Vogliamo riportare Fermo al
ruolo di vero capoluogo di provincia”

FERMO - Il recente week end di tesseramento, caratterizzato da tante adesioni, secondo gli esponenti del Carroccio cittadino si traduce in ottimismo alla volta delle prossime elezioni comunali. "Riceviamo tante disponibilità a candidature, anche per la carica di sindaco" commentano in una missiva
Print Friendly, PDF & Email

Gianluca Tulli della segreteria provinciale della Lega

“Lo scorso week end, dedicato al tesseramento alla Lega e passante per la segreteria provinciale, ha registrato un grande successo, con tanto di prenotazioni per le prossime iscrizioni, stante l’esaurimento delle tessere a disposizione”.

Inizia con queste parole, cariche di ottimismo, la missiva redatta a firma del coordinamento comunale della Lega, che prosegue.

“Anche questa circostanza conferma il convincimento che la Lega sta registrando in città, per una crescita esponenziale, come ricaviamo quotidianamente dal confronto con numerosi cittadini. Ciò rafforza ulteriormente le motivazioni di quanti, sostenitori del nostro progetto, stanno dando la propria disponibilità a presentarsi con  le nostre liste. In particolare, quanti hanno già dato la disponibilità a candidarsi per la carica di Sindaco, ed i cui nomi proporremo al prossimo tavolo con le altre forze politiche”.

“Tutto ciò – incalza Gianluca Tulli, membro cittadino del Carroccio, a nome del gruppo – perché sono sempre più convinti della bontà del nostro progetto, confortati anche dagli attestati di stima che ricevono anche da cittadini non iscritti alla Lega. Al centro del nostro progetto c’è la volontà di riportare la città di Fermo ad essere un reale capoluogo di provincia, oggi privo di peso politico, sia a livello regionale che nazionale, sostenuta da partiti come la Lega SP e degli altri alleati, forte su tutta Italia”.

“Il programma della Lega provinciale, da condividere con gli altri alleati, prevede un rilancio della città che passa attraverso un potenziamento dell’ offerta scolastica, compresa l’università, una valorizzazione della sanità locale, tra le ultime delle 120 province d’Italia, il rilancio del turismo, creando un brand territoriale, del lavoro, vero dramma per i cittadini, oltre ad una maggiore attenzione per le periferie della città, assolutamente trascurate in questi ultimi anni. Su questo noi vogliamo confrontarci e offrire la nostra alternativa ai cittadini”, incalzano i leghisti.

“La malcelata volontà di alcuni esponenti politici di sinistra di non criticare, se non addirittura sostenere l’operato dell’attuale Amministrazione, evidentemente considerata anche per i trascorsi del Sindaco, appartenente alla loro area, non impedirà alla Lega SP di far valere le ragioni di quanti invece hanno ben presenti i numerosi errori commessi negli ultimi cinque anni, alcuni dei quali imperdonabili” concludono dal direttivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X