facebook twitter rss

Polpette avvelenate ai cani e piombini
sparati contro un gatto, il Comune:
“Gesti deprecabili, rispetto per gli animali”

GROTTAZZOLINA - Il Comune: "Non è questo il senso del vivere civile e del rispetto per gli animali e per le persone proprietarie. Sono atti che squalificano per prime le persone che li compiono e che speriamo non abbiano a ripetersi, essendo contrari non solo alle leggi, ma prima di tutto al senso di umanità e di comunità"
Print Friendly, PDF & Email

“Rispetto per gli animali, rispetto per la comunità”. Inizia con queste parole un post del Comune di Grottazzolina sulla sua pagina Facebook. Un post di denuncia contro la violenza sugli animali. A raccontare due spregevoli gesti contro i nostri amici a quattro zampe è proprio il Comune.

“Ci è stata segnalato con richiesta di condivisione, un episodio davvero triste avvenuto (nella giornata di lunedì) a Grottazzolina. Qualcuno, armato di fucile a piombini, ha colpito più volte al collo e al petto un gatto che solo casualmente non è rimasto ucciso.
Questo accaduto si aggiunge ad un altro recente con polpette avvelenate rinvenute in un’abitazione privata e destinate a due cani.
Due episodi deprecabili che danneggiano la comunità tutta. Non è questo il senso del vivere civile e del rispetto per gli animali e per le persone proprietarie. Sono atti che squalificano per prime le persone che li compiono e che speriamo non abbiano a ripetersi, essendo contrari non solo alle leggi, ma prima di tutto al senso di umanità e di comunità.
Consapevoli del senso di civiltà e dei buoni comportamenti sempre dimostrati dalla stragrande maggioranza dei grottesi in ogni ambito, impegniamoci tutti per instillare sempre di più semi di cultura e di rispetto verso gli animali, verso la comunità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti