facebook twitter rss

Catalini confermato economo diocesano,
don Salvatore Sica a ‘Sant’Antonio da Padova’
Rinnovato il Consiglio per gli affari economici

FERMO - Ecco la composizione, per il prossimo quinquennio, del Consiglio diocesano per gli affari economici presieduto dall'arcivescovo Pennacchio
Print Friendly, PDF & Email

L’arcivescovo Pennacchio

L’arcivescovo di Fermo, monsignor Rocco Pennacchio ha provveduto alla conferma di Demetrio Catalini nell’incarico di economo diocesano e al contestuale rinnovo del Consiglio diocesano per gli affari economici. Ha inoltre nominato don Salvatore Sica parroco della parrocchia di Sant’Antonio di Padova in Fermo”. E’ quanto annunciano dall’Arcidiocesi di Fermo.

Il 23 giugno scorso, l’Arcivescovo ha confermato Demetrio Catalini economo diocesano, per un ulteriore quinquennio. Lo stesso giorno – si legge nella nota dell’Arcidiocesi – sempre l’Arcivescovo ha proceduto al rinnovo, per la durata di un quinquennio, del Consiglio diocesano per gli affari economici, da lui presieduto. Il Consiglio è composto da Flaminia Annibali, Andrea Astorri, Rosaria Ercoli, Giovanni Pastocchi e Giordano Torresi. Parteciperanno alle riunioni anche l’economo diocesano, Demetrio Catalini, in qualità di segretario, il vicario generale e moderatore della curia, monsignor Pietro Orazi, e il vicario per la pastorale e per il clero, don Giordano Trapasso, in qualità di uditori. Oggi invece, l’Arcivescovo ha nominato il reverendo don Salvatore Sica parroco pro tempore e legale rappresentante della parrocchia di Sant’Antonio di Padova in Fermo, per nove anni, con inizio del ministero dal 13 settembre prossimo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X