facebook twitter rss

Acquaroli avanti su Mangialardi:
otto i punti di distacco tra i due

MARCHE 2020 - Secondo il sondaggio dell'Istituto Noto, il candidato di FdI sarebbe al 48%, mentre il suo competitor del Pd al 40%. Molto più indietro Mercorelli del M5s sotto al 10%
Print Friendly, PDF & Email

meloni-acquaroli1-325x244

Giorgia Meloni e Francesco Acquaroli

 

Otto punti, tanti sono quelli che dividerebbero Francesco Acquaroli da Maurizio Mangialardi. Sono questi i risultati di un sondaggio sulle prossime regionali dell’Istituto Noto. E’ stato rilanciato da alcuni quotidiani nazionali, che parlano di un’ultimissima rilevazione. Le Marche, dunque, regione roccaforte del centrosinistra potrebbe subire un ribaltone storico. Secondo il sondaggio infatti, il candidato governatore del centrodestra, deputato di Potenza Picena di FdI fortemente voluto da Giorgia Meloni, si attesterebbe al 48%.

E’ appoggiato da otto liste: oltre a FdI data in forte ascesa quanto a consensi, Lega, Forza Italia, Udc, Pri e le civiche Noi con l’Italia, Civici per il territorio e Movimento per le Marche. Il candidato del centrosinistra, invece, voluto dal Pd al posto del governatore uscente Luca Ceriscioli dopo una lunga guerra intestina, viaggerebbe al momento intorno al 40%. Ancora non si conoscono il numero esatto delle liste che lo sostengono, di sicuro tra i partiti oltre al Pd ci sono Italia Viva, in ticket con Psi, Demos e Civici Marche e Art.1 che ha creato con i transfughi dei cinquestelle la lista Marche Coraggiose. Al terzo il candidato del M5s Gian Mario Mercorelli, attestato sotto il 10%. Chiudono la lista dei candidati governatori il prof Roberto Mancini per la civica di sinistra Dipende da noi e la new entry Fabio Pasquinelli, avvocato osimano in corsa per il Pci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X