facebook twitter rss

Cocaina nascosta sotto una mattonella:
sette dosi pronte per lo spaccio

FERMO - Nei corso dei controlli effettuati ieri, disposti dal Questore Rosa Romano, i poliziotti, hanno anche denunciato due donne clandestine
Print Friendly, PDF & Email

Anche dopo la partenza di gran parte dei turisti che hanno passato le loro vacanze nel quartiere di Lido Tre Archi, sempre sotto la costante presenza delle forze dell’ordine, nella giornata di ieri sono proseguiti i controlli di sicurezza e legalità disposti dal Questore di Fermo, Rosa Romano.
Gli agenti della Polizia di Stato con il supporto degli operatori del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e dell’unità cinofila della Guardia di Finanza hanno nuovamente effettuato numerosi posti di controllo sia sulle strade di accesso al quartiere che sulle vie interne della località costiera.
“Malgrado le limitate presenze, i poliziotti della Questura hanno proceduto all’identificazione di numerose persone in transito e negli esercizi pubblici.
Ad uno dei posti di controllo è stata fermata un’auto con a bordo quattro giovani donne. L’identificazione delle persone all’interno del veicolo ha fatto sì che due di queste, provenienti da paesi del Sud America, non avevano al seguito il permesso di soggiorno. Dopo averle accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione della Questura gli operatori hanno accertato che le donne risultavano clandestine sul territorio nazionale e pertanto sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per l’ingresso illegale in Italia.
Poco dopo, nei pressi di portone di uno stabile di via Aldo Moro, gli agenti della Polizia di Stato hanno rilevato, seppur a distanza, la presenza di alcuni stranieri. E quando i poliziotti si sono avvicinatisi per il controllo i soggetti si sono dileguati all’interno dello stabile.
Il fiuto del cane della Guardia di Finanza, anche questa volta, ha consentito di rinvenire sotto una mattonella dell’ingresso, sette dosi di sostanza stupefacente già pronte per lo spaccio che sono risultate essere di cocaina”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X