facebook twitter rss

Comune di Pedaso chiuso per Covid

PROVVEDIMENTO - Caso di positività emerso all'interno del municipio, con un dipendente risultato asintomatico. Personale sottoposto a tampone, l'edificio comunale di conseguenza è stato temporaneamente chiuso al pubblico
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune di Pedaso

 

di Serena Murri

Comune di Pedaso chiuso per Covid.

A comunicarlo, è stato questa mattina lo stesso ente comunale sulla pagina Facebook: «Si informa la cittadinanza che questa mattina è stata disposta la chiusura precauzionale del Comune di Pedaso a seguito dell’accertamento di un tampone positivo tra il personale. La chiusura temporanea è stata disposta dal sindaco, in qualità di autorità sanitaria, in funzione della necessaria sanificazione degli uffici; tutto il personale e gli amministratori più esposti provvederanno a effettuare il tampone».

Il caso di positività al Covid 19 emerso all’interno del comune rivierasco, dove a marzo non vi erano stati casi, riguarda uno dei dipendenti che tra l’altro risultava essere asintomatico, come tutti gli altri dipendenti che si sono sottoposti a tampone. L’edificio comunale è stato dunque chiuso temporaneamente al pubblico.

Rammarico da parte del sindaco Vincenzo Berdini che si è visto costretto a chiudere tutti gli uffici per un caso positivo: «La mia priorità è quella di salvaguardare sia la salute dei dipendenti che dei cittadini, per questo abbiamo chiuso gli uffici, per evitare ulteriori contagi e attivare subito la sanificazione di tutti gli uffici».

Di fatto però il servizio al cittadino va garantito, la macchina comunale in qualche modo deve andare avanti soprattutto per quanto riguarda le urgenze di alcuni uffici in fatto di fornitura di documenti, certificati, carte d’identità e quant’altro. Tutto dipenderà dall’esito dei tamponi ai quali si sono sottoposti sia i dipendenti che i membri della giunta, sindaco compreso, per un totale di 15 persone.

Una volta appresi i risultati, il sindaco Berdini si riserva di disporre almeno una riapertura minima del municipio organizzandosi con qualche dipendente di altri comuni per le eventuali sostituzioni «per evadere le urgenze», nel caso in cui dovessero esserci più casi di positività. «Per il resto -ha anticipato Berdini, in attesa dei risultati dei tamponi da parte della ditta privata alla quale si sono rivolti per avere i risultati nella maniera più celere possibile- dovremo riattivare lo smart working per i dipendenti e limitare gli accessi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X