facebook twitter rss

Franchellucci, giro
di vite contro il Covid

PORTO SANT'ELPIDIO - L'amministrazione, in linea con le norme anti assembramento governative, ha disposto la chiusura dei parchi, delle aree verdi, degli impianti e attrezzature sportive all’aperto, delle ville comunali, delle bambinopoli situati all’interno del centro urbano compresa la pineta di via Trieste
Print Friendly, PDF & Email

“L’amministrazione comunale, considerato il protrarsi della situazione di emergenza sanitaria, visto il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale, regionale e cittadino ha ritenuto indispensabile adottare misure coerenti con la impostazione e gli obiettivi degli ultimi Dpcm mediante la firma di un ordinanza sindacale”.

“All’ interno del territorio comunale – spiega in una nota il sindaco Nazareno Franchellucci (foto) – vi sono luoghi dove si formano assembramenti e non viene rispettata la distanza interpersonale di almeno un metro, pertanto abbiamo ritenuto necessario adottare iniziative per salvaguardare la salute pubblica e contrastare e contenere il diffondersi del Covid 19. A tal proposito abbiamo ritenuto opportuno procedere con la chiusura dei parchi, delle aree verdi, degli impianti e attrezzature sportive all’aperto comunali, delle ville comunali, delle bambinopoli situati all’interno del centro urbano, compresa la pineta di via Trieste, dalle ore 18,00 fino alle ore 5,00, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti ed alle abitazioni private fino al 3 dicembre 2020. Tale provvedimento è stato preventivamente discusso e condiviso con la Prefettura di Fermo durante l’ultimo Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

La violazione di quanto disposto comporterà per il trasgressore l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dall’ordinamento vigente , il corpo di Polizia Locale del Comune di Porto Sant’ Elpidio effettuerà gli opportuni controlli per verificare il rispetto della suddetta ordinanza


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti