facebook twitter rss

Accoltellato a morte nella notte
C’è un arresto, indagini in corso

ASCOLI PICENO - Un uomo è stato arrestato poco dopo la morte di Franco Lettieri, il 56enne trovato in fin di vita (è morto poco dopo) dai primi soccorritori
Print Friendly, PDF & Email

La vittima, Franco Lettieri

di Andrea Ferretti e Maria Nerina Galié

Accoltellato a morte nella notte, in pieno centro ad Ascoli Piceno. La vittima è il 56enne Franco Lettieri. E poco dopo la morte del 56enne, intorno alle 22 di ieri, è stato fermato dai carabinieri un uomo, che è stato condotto prima in caserma e poi nel carcere di Marino del Tronto, dove attende ora la convalida dell’arresto che dovrebbe avvenire all’inizio della prossima settimana.

Lettieri, infatti, ieri sera, intorno alle 22 è stato raggiunto, in via dei Soderini, centralissima via di Ascoli, da due coltellate che gli sono costate la vita. Il suo corpo era riverso in terra, accanto alle due porticine del Palazzetto Longobardo che si affacciano sulla via principale. Ma dalle tracce di sangue trovate nei dintorni, l’accoltellamento sarebbe avvenuto in via delle Stelle da dove il ferito si è trascinato fino a via dei Soderini, che ha raggiunto lungo rua Guiderocchi. E’ riuscito a fare non più di un paio di metri prima di accasciarsi a terra.

A dare l’allarme è stato un abitante della zona che è  stato richiamato dalle urla. Lo stesso Lettieri, prima di accasciarsi al suolo, è riuscito a digitare il 112 dei Carabinieri. Un uomo è sceso in strada, per vedere cosa stesse accadendo ed ha visto l’uomo, che conosceva, in fin di vita. Polizia e Carabinieri, giunti subito sul posto, hanno subito fatto scattare le indagini che da lì a breve si sono strette attorno all’uomo poi arrestato. Per Lettieri non c’è stato nulla da fare. Le due coltellate sono state fatali e i soccorritori non hanno potuto fare nulla per salvargli la vita. L’uomo è morto dissanguato nel giro di pochi minuti. Ora si cerca di capire cosa ci sia stato dietro quelle coltellate letali, insomma le cause che hanno mosso la mano dell’aggressore, chiunque esso sia.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti