facebook twitter rss

Lungomare, summit in maggioranza
Loira: “Progetto da condividere
anche con l’opposizione”

P.S.GIORGIO - Il progetto per il lungomare è stato al centro di una riunione di maggioranza. Condivisa la scelta di andare avanti con l'iter e contestualmente con la ricerca delle fonti di finanziamento. "Opera che interesserà la politica per i prossimi 10 o 15 anni" ha detto il sindaco Nicola Loira.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Il progetto per un nuovo lungomare non è caduto nel dimenticatoio. Anzi. E’ stato al centro di una riunione di maggioranza che ha condiviso la necessità di andare avanti spediti e di aprire un confronto pure con l’opposizione. Cambiare il volto di 4 km di lungomare non è uno scherzo. A partire dalle risorse necessarie per finanziare l’opera. “Un progetto -dice il sindaco Nicola Loira- che interesserà la politica per i prossimi 10 0 15 anni. Ambizioso senza dubbio ma all’occorrenza può essere anche ridimensionato”. E la scelta dipenderà proprio dalle risorse in cassa. Si parla di diversi milioni di euro. “In corrispondenza di ogni spiaggia libera abbiamo pensato di realizzare una sorta di piazzola abbellita da arredi in legno, aiuole e fontane. Si potrebbe magare intervenire sui materiali o su alcune scelte stilistiche per abbattere i costi”.

Quello che è certo è che il lungomare, in un modo o nell’altro, necessita di un restyling quasi completo. “Va detto che il progetto è conforme all’attuale piano di spiaggia, pertanto la ciclabile e il percorso pedonale dovranno essere collocati nella fascia di rispetto lasciata dagli chalet quando sono stati spostati versi est. E che la parte carrabile resta così come è, salvo poi ragionare su sensi unici, cambi e così via” prosegue il primo cittadino. L’ipotesi è pure quella di procedere per stralci. Dalle forze di maggioranza sarebbe arrivato l’ok ad andare avanti e contestualmente a lavorare sulle fonti di finanziamento. Ci si interroga pure sulla opportunità di avviare i lavori, semmai dovessero arrivare soldi nell’immediato, quando manca poco più di un anno alle elezioni. L’iter comunque va e deve andare avanti. “Non perdiamo tempo” chiosa il sindaco. E nella “peggiore” delle ipotesi chi arriverà dopo alla guida del governo della città si troverà con una progettazione da cui ripartire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti