facebook twitter rss

Polizia stradale di Fermo, la Regione
si impegna a bussare alla porta
del Viminale per completare l’organico

FERMO -Il consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione per chiedere alla giunta Acquaroli di adoperarsi nei confronti del ministero dell’Interno al fine di completare l’organico previsto della sezione della Polizia stradale di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

Nella seduta di ieri il consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione per chiedere alla giunta Acquaroli di adoperarsi nei confronti del ministero dell’Interno al fine di completare l’organico previsto della sezione della Polizia stradale di Fermo (su cui il Sap di Fermo, con in testa il suo segretario Alessandro Patacconi, si sta battendo da tempo) e ripianare quello della Polizia di stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nel territorio regionale.

L’iniziativa è nata da un’interrogazione presentata dal consigliere del Partito Democratico Fabrizio Cesetti, poi condivisa e trasformata in mozione grazie al contributo del capogruppo della Lega Renzo Marinelli.

“In generale – spiegano Cesetti e Marinelli – da tempo i corpi di pubblica sicurezza lamentano un’insufficienza di personale che non permette di garantire la piena operatività nelle sezioni territoriali della regione. Nel caso specifico della Polizia stradale di Fermo, poi, più volte i sindacati hanno espresso la loro preoccupazione per la carenza di organico, segnalando il sottodimensionamento dei fabbisogni espressi dalla pianta organica e la conseguente impossibilità di coprire i turni della Centrale operativa provinciale. Poiché riteniamo fondamentale intensificare le azioni per la sicurezza dei cittadini, soprattutto in questo contesto di emergenza sanitaria, è indispensabile che il ministero dell’Interno e tutti gli organi competenti dello Stato adottino i necessari provvedimenti per rispondere all’esigenza di potenziare gli organici di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti