facebook twitter rss

Impennata di contagi
a Comunanza, il sindaco:
«Non si escludono misure drastiche»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Chiuso un supermercato per un positivo tra il personale. Mentre, di sua iniziativa, il titolare di "Colorado Cafe" decide di fare solo asporto e domicilio da sabato. Alvaro Cesaroni punta anche il dito su comportamenti irresponsabili
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Alvaro Cesaroni

C’è preoccupazione a Comunanza per l’impennata di contagi da Coronavirus che si sta registrando in questi giorni.
Sono 22 ad oggi, 25 febbraio, i positivi e 47 le persone in quarantena, stando al report del Servizio Sanità della Regione Marche, ma meno di una settimana fa si erano azzerati. La scuola materna è stata chiusa fino a sabato 27 febbraio, così come una classe delle elementari ed una delle medie.
Diverse le situazioni sospette ed i contatti stretti da monitorare Non si esclude che l’Amministrazione comunale decida di prendere misure più restrittive per tutelare la popolazione ed arginare la pandemia. 

Matteo Ricciardi

Ma nel frattempo c’è chi prende iniziative personali, potendolo fare come titolare della sua attività.

Si tratta di Matteo Ricciardi che ha deciso, a prescindere dalla misura che intenderà adottare il primo cittadino e di certo non a cuor leggero vista la difficoltà del settore, di auto limitare il servizio nel suo “Colorado Cafe”. Da sabato, fino a che non vedrà calare il numero dei contagi a Comunanza, lavorerà soltanto con l’asporto e le consegne a domicilio. Un atto di grande responsabilità nonostante le difficolta del momento. 
Ecco le parole del sindaco Alvaro Cesaroni: «Dopo un gennaio dove abbiamo registrato fino a 30 positivi contemporaneamente, a metà febbraio avevamo raggiunto il bel traguardo di zero positivi. Adesso la curva dei contagi ha ripreso a salire in maniera vertiginosa ed è in continua evoluzione. Al momento la situazione è sotto controllo ed è oggetto di monitoraggio continuo. Non sempre i comportamenti dei cittadini sono stati adeguati al contenimento dei contagi come, in alcuni casi, abbiamo registrato grande coscienza e sensibilità. Da parte di tutta l’Amministrazione comunale c’è consapevolezza della delicatezza del momento e siamo comunque pronti ad intervenire drasticamente e tempestivamente per arginare l’espandere dei contagi. Confidiamo nella responsabilità di tutti i cittadini».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti