facebook twitter rss

Cobà ok contro
l’Atletico Cassano, a meno
quattro il sogno continua

SERIE A2 - Al PalaSavelli finisce 5-4 per i padroni di casa. Con un poker di sfide rimanenti alla resa dei conti, gli uomini di mister Ricci mantengono saldamente in mano il proprio destino votato alla gloria
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – Una vittoria molto importante quella conquistata non senza qualche fatica dal Futsa Cobà contro un Atletico Cassano assai tenace, che se l’è giocata fino alla fine con grande determinazione, rientrando troppo tardi a un solo gol di distacco.

Restano quindi ancora quattro gare ed il Cobà, vincendole tutte, può ancora agganciare il sogno. Il fatto è che sono, causa recuperi e calendario in evoluzione per via della pandemia, tutte in trasferta e tutte difficoltose: a Capurso e Castelfidardo contro squadre in piena bagarre per la salvezza diretta, a Pistoia contro una compagine molto pericolosa, soprattutto in fase realizzativa, e ad Ortona contro la terza forza del campionato.

Oggi gli uomini di Antonio Ricci hanno portato a casa con merito una gara giocata bene, ma in un modo un po’ anomalo rispetto ai normali standards visti finora: ad una fase offensiva, infatti, molto viva ha fatto riscontro quella difensiva con qualche distrazione di troppo e con gli avversari più volte pericolosi (anche per loro merito, è innegabile). Certamente le numerose e pesanti assenze (Bernardez, Bagalini, Del Pizzo) non potevano non pesare. Il primo tempo è quello in cui gli Sharks fanno meglio sotto il profilo offensivo, e le belle reti di Persec su prezioso assist di Borsato e di Sgolastra di testa, dopo grande respinta del portiere ospite, fanno pensare alla gara messa bene. La seconda ammonizione di Mateus e il gol susseguente di Moraes rimettono in gioco il tutto, ma Sgolastra su rigore e Manfroi al culmine di una bella azione consentono di portare l’incontro dalla parte sangiorgese. I pugliesi, però, non mollano e il migliore di loro, Cutrignelli, accorcia le distanze e il primo tempo si chiude così sul 4-2.

Nella ripresa, altra grande azione dei biancoblù e ancora Persec fa centro per il 5 a 2. Fino a cinque minuti dalla fine è un botta e risposta abbastanza equilibrato, con i locali un po’ più pericolosi. Poi è Rella a farsi trovare nel posto giusto al momento giusto. Il 5-3 vede gli ospiti ricorrere anche al quinto di movimento. Il Cobà difende bene e subisce giusto a pochi secondi dalla fine il gol proprio del giocatore con la maglia da portiere, e cioè Lorusso. Troppo tardi per l’Atletico Cassano, al quale però rimane la soddisfazione di aver impensierito in qualche modo a domicilio il Futsal Cobà e di aver disputato una buona gara. Gli Sharks, al netto di tutte le circostanze e del periodo, hanno meritato i tre punti e, data una regolatina al minimo e sperando di recuperare qualcuno, possono far proseguire il loro motore con fiducia.

Il mister Antonio Ricci a fine gara: “In estrema emergenza abbiamo portato a casa i tre punti ed era l’unica cosa importante, anche perché durante la gara abbiamo perso altri due giocatori, ed eravamo quindi ridotti ai minimi termini con ben cinque assenze forzate. Per questo, la vittoria odierna ha un grande valore perché ci permette di avere ancora in mano noi stessi il nostro destino, pur consapevoli che le prossime quattro gare saranno molto difficili. Più si avvicina la fine e più dovremo prestare la massima attenzione e non commettere errori. Infortuni e squalifiche permettendo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti