facebook twitter rss

Magliano di Tenna, approvato il bilancio di previsione: “Investimenti record da 2,7 milioni e riduzione Imu”

APPROVATO Il Bilancio dopo un Consiglio comunale 'maratona' di due ore in videoconferenza. Investimenti per 2,7 milioni di euro. Il sindaco Cesetti: "Cambieranno il volto di Magliano di Tenna"
Print Friendly, PDF & Email

“Riduzione dell’Imu e investimenti record per oltre due milioni e settecentomila euro. Cambieranno il volto di Magliano”. Esulta il sindaco di Magliano di Tenna, Pietro Cesetti, nell’annunciare l’approvazione del Bilancio di previsione che ha visto nella riduzione dell’Imu e i 2,7 milioni di investimento gli argomenti cardine di un assise durata circa due ore.

Venerdì scorso, infatti, nel Consiglio comunale a Magliano, si sono discussi 15 punti all’ordine del giorno tra i quali, proprio, l’approvazione del Bilancio di previsione. Visto il perdurare della pandemia e non potendo conoscere il numero del pubblico eventualmente presente, per la prima volta il sindaco Pietro Cesetti ha deciso per la videoconferenza anche se la votazione nominativa di ciascun consigliere non è certamente agevole come quando si è in presenza. C’è stata anche la diretta e differita sui social.
Oltre al conferimento della cittadinanza italiana onoraria a Patrick Zacki, c’è stata la proposta di destinazione ai Comuni dell’acconto del 10% delle risorse del ‘Next Generation EU’ per la sostenibilità ambientale ed energetica e lo screening periodico per la didattica in presenza sicura.
Poi diverse delibere propedeutiche al Bilancio, quali il Dup – Documento Unico di Programmazione ed il Regolamento per la disciplina del Canone Unico Patrimoniale, secondo le nuove disposizioni legislative che andrà a riepilogare i tributi della Tosap/Cosap e Pubblicità e le tariffe dell’addizionale comunale Irpef ed Imu, tutte rimaste invariate.

Il sindaco Pietro Cesetti

“Anzi per l’Imu c’è stata la proposta del sindaco Cesetti di una riduzione per le abitazioni concesse ai familiari in comodato d’uso gratuito del 9 x mille anziché – spiegano dall’amministrazione -l’aliquota ordinaria del 10,60. Sulla discussione del bilancio c’è stata bagarre tra sindaco e la ex sindaca Paoloni, la quale lamentava una mancanza di programmazione e troppi sprechi per le progettazioni. Cesetti ha rimarcato la buona amministrazione con investimenti previsti per l’anno in corso di oltre due milioni e settecentomila euro, importo notevole per un piccolo Comune come Magliano, superiore anche se si volesse sommare quanto realizzato negli ultimi quindici anni delle precedenti tre legislature. Un impegno che cambierà il volto della cittadina fermana.
Importi ricevuti a fondo perduto, oltre a quello recente di 525.000 euro per il consolidamento e messa in sicurezza del belvedere all’ingresso del paese. Attualmente è stato contratto soltanto un mutuo di 150 mila euro per la realizzazione del marciapiede in via Tenna, lungo la statale Fermana Faleriense, da altri tanto sbandierato ma mai realizzato. Per il resto – aggiungono dall’amministrazione guidata dal primo cittadino Cesetti – si è in attesa dell’esito per il bando ‘Sport e Periferie’ per la copertura del campo da tennis e calcetto, oltre agli spogliatori presso il Centro Sportivo Bocciofila Maglianese. Senza progetti e progettualità, sia a livello locale che nazionale, difficilmente si potranno cogliere le varie opportunità, con bandi con scadenze sempre brevi, che penalizzano i piccoli Comuni con poche risorse ma soprattutto con scarse risorse umane. Infine è stata anche approvata la Convenzione e disciplinare con il Consorzio Bonifica marche per la concessione 15ennale della Pineta, l’area verde lungo il fiume Tenna, che permetterà la realizzazione piste ciclo-pedonabili, una ippovia, percorsi naturalistici, formazione e didattica con le scuole, ma soprattutto benessere e migliore qualità della vita”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti