facebook twitter rss

Riorganizzazioni delle sedi dei tribunali, proposta di modifica inviata alle Camere

REGIONE - Il Consiglio ha dato il via libera alla deliberazione, da inviare al Parlamento, come ipotesi di riordino all’assetto territoriale dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero. Atto a firma dei consiglieri Pasqui e Marcozzi (FI), Rossi (Civici Marche) e Latini (Udc), relazionato dallo stesso Pasqui, per la maggioranza, e dal consigliere Pd, Cesetti, per la minoranza
Print Friendly, PDF & Email

 

Via libera all’unanimità del Consiglio regionale alla proposta di deliberazione da inviare alle Camere per la definizione di una legge per il riordino dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero.

Atto a firma dei consiglieri Gianluca Pasqui e Jessica Marcozzi (FI), Giacomo Rossi (Civici Marche) e Dino Latini (Udc), relazionato in Aula dallo stesso consigliere Pasqui, per la maggioranza, e dal consigliere Pd, Fabrizio Cesetti, per la minoranza.

Il testo della proposta prevede che venga disposto il ripristino della funzione giudiziaria, nelle rispettive sedi, dei tribunali e delle procure, soppressi dal D.lgs. 155/2012, la cui applicazione ha comportato, nelle Marche, la chiusura del tribunale circondariale di Camerino.

Tale ripristino sarà sostenuto economicamente dal Bilancio regionale, a carico del quale andranno le spese per la gestione e manutenzione degli immobili, retribuzione del personale di custodia e di vigilanza delle sedi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti