facebook twitter rss

Pd, Giovani Democratici ed Ali per la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

PORTO SANT'ELPIDIO - Mozione che sarà presentata al prossimo consiglio comunale in favore del 27enne egiziano, studente presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, arrestato il 7 febbraio 2020 all'aeroporto del Il Cairo al ritorno in patria per trascorrere una vacanza in famiglia. Le motivazioni nelle parole del sindaco Franchellucci, del responsabile giovanile Rossano e della capogruppo Pasquali
Print Friendly, PDF & Email

 

Fabio Rossano, la Pasquali ed il sindaco Franchellucci

Patrick George Zaki è un ragazzo di 27 anni di origine egiziana che ha deciso di investire parte della sua formazione accademica in Italia, presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna.

E’ stato arrestato il 7 febbraio 2020 all’aeroporto del Il Cairo, al ritorno in patria per trascorrere una vacanza in famiglia.

“Senza voler entrare nello specifico della vicenda – dichiara Fabio Rossano, segretario del circolo dei Giovani Democratici – come giovanile non potevamo rimanere in silenzio, infatti, in sinergia con il capogruppo Pasquali, ci siamo messi a lavoro per preparare la mozione che sarà oggetto di discussione. Per noi è importante attribuire la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki perché ha un forte valore civile e perché vogliamo che torni a casa e che non accadano mai più simili fatti. L’Italia non si merita la perdita di un altro Giulio Regeni, pertanto, sostenendo la ricerca della verità per quest’ultimo, dobbiamo impegnarci affinché la violazione dei diritti umani nei confronti di Patrick Zaki non sfoci in una nuova tragedia”.

Esprime soddisfazione il sindaco Nazareno Franchellucci per questa proposta: “Ali sta promuovendo nei Comuni associati la campagna per Patrick Zaki affinché ogni ente chieda al Governo italiano, attraverso un ordine del giorno del Consiglio comunale, di concedere la cittadinanza italiana a Zaky, per dare il segno della solidarietà delle nostre comunità e per dire che difendere la democrazia, senza confini, nel segno dei principi della Costituzione, è difendere il nostro bene più prezioso”.

“Di recente il Parlamento italiano ha concesso all’unanimità la cittadinanza a Patrick Zaki –dichiara la capogruppo del Pd, Annalinda Pasquali -, molti comuni italiani hanno presentato una mozione per la concessione della cittadinanza onoraria e anche noi vogliamo sostenere simbolicamente questo giovane studente, unendoci idealmente a tutti coloro che credono nella giustizia e nella solidarietà; ci sentiamo parte della comunità internazionale in cui ciascuno deve impegnarsi per il rispetto dei diritti di tutti, anche di un solo uomo come Zaki”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti