facebook twitter rss

Identificati gli autori del tentato furto all’outlet Prada: due campani denunciati a piede libero

SANT'ELPIDIO A MARE - La notte del 10settembre infatti due soggetti travisati hanno raggiunto il negozio Prada e, armati di un grosso piede di porco, forzato una delle porte di ingresso facendo attivare tutti i sistemi di sicurezza
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono quotidianamente, a 360 gradi, le attività di contrasto al malaffare condotte dai Carabinieri di Fermo. Al termine di prolungata e minuziosa attività investigativa, gli uomini della Stazione di Sant’Elpidio a Mare hanno denunciato alla Procura della Repubblica di  Fermo, due napoletani, gia’ gravati da precedenti di polizia specifici, individuati quali responsabili del tentativo di furto aggravato a danno dell’outlet “Prada”, posto nel centro commerciale “Il Castagno” di Sant’Elpidio a Mare.

La notte del 10settembre infatti due soggetti travisati, penetrati nell’area del centro commerciale “Il Castagno”, hanno raggiunto il negozio Prada e, armati di un grosso piede di porco, forzato una delle porte di ingresso facendo attivare tutti i sistemi di sicurezza installati nell’esercizio. Nell’occasione, pero’, i due malviventi hanno subito desistito dall’azione delittuosa, dileguandosi, scoraggiati dall’immediato intervento sia del sistema fumogeno, sia dei carabinieri e delle guardie giurate, giunti sul posto in poco meno di 3 minuti.

All’esito della minuziosa attivita’ di sopralluogo condotta dai militari della Benemerita, sono stati analizzati i filmati delle telecamere pubbliche e private installate in zona, che hanno consentito di raccogliere determinanti elementi probatori grazie ai quali i Carabinieri sono giunti all’identificazione di due napoletani, rispettivamente di anni 49 e 40, gia’ in possesso di un corposo pedigree criminale. I due campani, sono stati deferiti alla Procura fermana per il delitto di tentato furto aggravato, in concorso tra loro.

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti