facebook twitter rss

Il derby è della Vis Pesaro, Fermana sconfitta all’inglese al “Benelli”

SERIE C - Un rigore di De Respinis (nato da una situazione dubbia) e il raddoppio di Gucci nella ripresa decidono la sfida tutta marchigiana tra i biancorossi di Banchini e i gialloblù di Riolfo. Il commento a fine gara del tecnico gialloblù, ex di turno
Print Friendly, PDF & Email

La gioia di De Respinis per la rete del vantaggio pesarese maturato dagli undici metri

PESARO – La Fermana non riesce a dare seguito alla splendida vittoria nell’infrasettimanale di martedì sera sul Grosseto e cade al “Benelli” di Pesaro. Un derby, deciso dalle reti di De Respinis (calcio di rigore) e Gucci in avvio dei due tempi, che ora torna a complicare la classfica dei gialloblù fermi al penultimo posto.

IL TABELLINO

VIS PESARO 2 (3-5-2): Farroni; Manetta, Gavazzi, Cusumano (21’ st Rubin); Piccinini (29’ st Eleuteri), Saccani (35’ Rossi), Astrologo, Coppola, Giraudo (21’ st Di sabatino); De Respinis, Gucci (29’ st Cannavò). All. Banchini

FERMANA 0 (4-3-1-2): Ginestra; Rossoni, Urbinati, Blondett, Sperotto; Mbaye, Capece, Mordini (15’ st Bugaro); Frediani 42′ st Rovaglia); Lovaglio (15’ st Marchi), Cognigni (42′ st Pannitteri). All. Riolfo

ARBITRO: Luca Cherchi di Carbonia

RETI: 10’ De Respinis (rigore), 17’ st Gucci

NOTE: Ammoniti Saccani, Capece, Cusumano, Piccinini, Urbinati. Recupero 5 + 4

LA CRONACA

Buon avvio della Fermana ma dopo 10’ arriva già il rigore per la Vis Pesaro per un contatto in area, tra l’altro neanche troppo evidente: dal dischetto Gucci trasforma spiazzando Ginestra. Fermana colpita che però cerca di reagire mantenendo il possesso palla e con l’affondo sulla sinistra di Mordini che centra bene e forte ma Cognigni viene anticipato sul primo palo. Gialloblù che ci provano ma non trovano spazi con la Vis completamente dietro a fare da incudine ma non concedendo situazioni pulite tranne quella che capita a Lovaglio, ben murato a pochi metri dalla porta vissina.

Riolfo in sala stampa per il commento al termine del derby

Nella ripresa i canarini alzano il baricentro, collezionano un paio di situazioni insidiose in area ma mancano nel trovare la soluzione vincente. Vis che però ha qualche spazio in più in contropiede e lo sfrutta al 62′: incursione di Coppola in area, diagonale destro che colpisce il palo ma arriva il tap-in vincente di Gucci a firmare il raddoppio da zero metri. Tutto in salita per la Fermana che prova ancora a creare insidie ai padroni di casa ma le occasioni da rete non arrivano.

LE DICHIARAZIONI

“Secondo noi non era rigore, la palla era fuori, ma stiamo parlando di un episodio, che rappresenta comunque un elemento a fare la differenza nelle partite – ha dichiarato a fine gara l’ex di turno, mister Riolfo -. La Vis si è schierata in maniera organizzata ed attendista, spingendoci a forzare delle giocate, in un momento come il nostro in cui non siamo in grado di esprimerci in tal senso. Dovevamo trovare soluzioni per superare una squadra tutta collocata sotto la linea della palla, ma non c’è stato tanto tempo per calibrare una vera e propria anima in fase di costruzione. Abbiamo cambiato anche modulo in corso d’opera, passando al 4-4-2 per sdoppiarci sul laterale. Dopo il 2-0 ci sono stati comunque nostri tentativi per restare dentro alla partita, ma per come detto gli episodi hanno fatto la differenza, brava la Vis a trovarli. Peccato per noi, a pagare anche sul piano del dispendio fisico con i giocatori impiegati in partite recenti e ravvicinate. Oggi qualcosa c’è mancato, ma ai ragazzi devo riconoscere comunque il massimo impegno”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti