facebook twitter rss

Unità nazionale e Festa delle Forze Armate, Loira agli studenti: “Non dimenticate i Caduti per la libertà e l’orrore delle guerre”

PORTO SAN GIORGIO - "Tra i libri che leggerete a scuola troverete anche la Costituzione e i suoi valori di pace" ha detto il primo cittadino
Print Friendly, PDF & Email

L’arrivo della corona d’alloro, benedetta nella chiesa di San San Giorgio durante la messa, ha aperto alle 12.40 la partecipata celebrazione in piazza Mentana per la ricorrenza dell’Unità nazionale e la Festa delle Forze Armate. Gli alunni dell’Isc Nardi, prima dell’alzabandiera, hanno salutato la cerimonia suonando e cantando l’inno nazionale, davanti ai rappresentanti delle associazioni cittadine, delle Forze armate, del Consiglio e della Giunta comunale. Il sindaco Nicola Loira si è soffermato in un momento di raccoglimento dinanzi al monumento ai Caduti poi, nel suo intervento, si è rivolto soprattutto ai giovanissimi presenti.

“Tra i libri che leggerete a scuola troverete anche la Costituzione e i suoi valori di pace – ha detto il primo cittadino – .  Questo monumento attorno a cui ci ritroviamo oggi fa memoria dei Caduti della Prima guerra mondiale e di tutti i conflitti. Tra pochi mesi, quando passerete da queste parti, troverete un monumento recuperato alla sua originaria bellezza in uno dei luoghi più importanti della nostra città. Vi ricorderete non solo della vostra presenza odierna che vi ha visto cantare l’inno di Mameli: è il luogo che fa memoria di tutti quei giovani che hanno lasciato la loro vita per fare la Nazione unita, libera e democratica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti