facebook rss

Cent’anni di scoutismo:
tre giorni di incontri, giochi, musica

venerdì 10 giugno 2016 - Ore 12:48
Print Friendly, PDF & Email
Il fazzolettone del gruppo scout di Fermo

Il fazzolettone del gruppo scout di Fermo

Il Gruppo scout di Fermo quest’anno festeggia cento anni dalla fondazione, testimoniata dal più antico documento di cui il gruppo è in possesso: una corrispondenza del 1916 tra il Conte Mario di Carpegna e Don Biagio Cipriani, che racconta l’attività di un gruppo scout nella nostra città. Sono solo 5 in tutta Italia i Gruppi scout che possono vantare una storia così lunga.
Le ragazze e i ragazzi e la Comunità dei Capi del Gruppo scout hanno vissuto questo anno associativo nella prospettiva di rivivere e condividere momenti di gioia con tutti quelli che hanno incontrato lo scoutismo e con tutta la popolazione della città di Fermo.

Un'uscita del gruppo

Un’uscita del gruppo

Il 10, 11 e 12 Giugno al Ricreatorio San Carlo, storico luogo dello scoutismo fermano, il Gruppo organizza tre giorni di festeggiamenti: dalla ricostruzione della storia dello scoutismo a Fermo alla realizzazione di un torneo di scoutball (gioco tipico degli scout), passando per un convegno nazionale ed un concerto.

I festeggiamenti si aprono venerdì 10 giugno alle 17 con l’inaugurazione di una mostra fotografica sullo scoutismo a Fermo.  Momento di riflessione sui temi educativi, aperto a tutta la popolazione, è il convegno nazionale “Una bussola per le sfide educative di oggi – I quattro punti di Baden-Powell”; dalle ore 18, con cena. Il fondatore degli scout ha individuato quattro punti cardinali del metodo scout che però sono importanti in tutti i percorsi educativi. Giovanni Gaiera, scout e medico infettivologo lombardo, accompagnerà il contributo di quattro testimoni: sulla “formazione del carattere” la docente di Psicologia sociale Chiara Berti; sulla “salute e forza fisica” Federico Moretti, pallavolista fermano; sull’“abilità manuale” Massimo Mancini, imprenditore del territorio; sul “servizio del prossimo” Don Luigi Merola, sacerdote di frontiera. Ad arricchire le conclusioni la presenza di Ferri Cormio, Capo Scout d’Italia.scout fermo 4

Sabato 11, dalle ore 18 la cittadinanza è invitata ad unirsi al gruppo per la Messa, cui seguirà la cena condivisa da e con tutti, ed un grande gioco organizzato dalla Comunità dei Capi nelle vie della città.
Domenica 12 Giugno si concludono i festeggiamenti con stand gastronomici e musica cui prendono parte i locali Fred Ostile e la Scout Jam Band che apriranno la strada agli eclettici Bamboo: percussionisti che hanno partecipato alla Route Nazionale R/S di San Rossore, ed hanno stupito tutti con i loro strumenti non convenzionali.
Il gruppo aspetta tutta la cittadinanza per festeggiare insieme a tutti quelli che in questi anni hanno incontrato ed apprezzato lo scoutismo e a tutti i cittadini che in tanti anni hanno apprezzato la presenza a Fermo di questa importante realtà di educazione e azione in favore dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze e dei giovani fermani.
Per informazioni: [email protected], Centenario Gruppo Scout Fermo 1 su facebook.

 

scout tre giorni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X