facebook twitter rss

Ti Emme, blitz vincente
in quel di Tolentino

Ad impreziosire il successo dei fermani, il fatto di aver interrotto la striscia positiva dei locali, protagonisti di 26 vittorie consecutive a cavallo tra i due campionati di competenza
lunedì 17 ottobre 2016 - Ore 17:15
Print Friendly, PDF & Email

basketTOLENTINO (MC) – La compagine di coach Marilungo si ripete. Lo start di stagione brillante, avvenuto nel turno scorso all’interno del palace domestico, ha trovato ieri ottimi riscontri sul parquet dei Fochi. Carattere e lucidità nel ribaltare l’inerzia della gara, in principio sorridente al quintetto di Santecchia.

IL TABELLINO

ASD FOCHI TOLENTINO 58: Uncini 15, Mazzoleni G. 4, Vignati 5, Mazzoleni R. 17, Nobili 1, Mari 12, Micheli 3, Cerescioli 1, Taborro, Diaz ne, Santecchia ne, Tarquini ne. All. Santecchia

TI EMME BASKET FERMO 64: Venditti 12, Cappelletti 9, Antinori 16, Ceregioli 3, Amelio 15, Luciani , Ambrogi 2, Di Antonio, Ballo 2, Poggi 5, Sabbatini ne. All. Marilungo

PARZIALI: 16 – 17, 29 – 30,  48 – 41

LA CRONACA

L’impresa corsara dei fermani si impreziosisce alla luce di un dato esterno alla partita in esame, vale a dire le 26 vittorie consecutive dei maceratesi, spalmate a cavallo delle due stagioni (corrente e pregressa).

Una striscia di numerosi successi placata ieri dalla verve di Amelio & soci. All’interno di un Pala Chierci trasformato in bolgia, la gara parte all’insegna di un sostanziale equilibrio, i cui temi tattici sono passati anche per le prestazioni degli ultimi arrivati in casa Ti Emme, Poggi e Ballo, a rappresentare alternative al pensiero del play Antinori e centrimetri nel lavoro sporco sotto canestro.

Nel secondo quarto la dura legge di Tolentino sembra materializzarsi ancora una volta. Mazzoleni spara 10 punti personali nel quarto, stessa cifra che compare sul tabellone a porre le distanze tra le due compagini, ovviamente con il differenziale a favore dei locali. Nel terzo quarto la Ti Emme applica difesa e costruzione, il passivo lentamente sfuma sino a chiudere la forbice a -7 con l’ultima frazione di gara tutta da giocare.

L’ultimo quarto è praticamente spaccato a metà. Si parte con cautela da ambo le parti con, visto il terreno da recuperare, l’onere dell’accelerazione in capo ai fermani. Prima della sirena si arriva però ad una fase di attacco implacabile firmata da Amelio, Venditti, Cappelletti ed Antinori sino all’allungo per il defitivo 58 a 64.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X