facebook twitter rss

Fenucci stila il bilancio della prima metà
di campionato e pensa già al futuro

ECCELLENZA - Dopo un buon girone d'andata, il tecnico rossoblù si prepara alla sfida di domenica dove mancheranno gli esperti Hoxha e Ruggeri. Intanto la società ha perfezionato l'arrivo del centrocampista Diallo, ex Sammaurese
Print Friendly, PDF & Email

L’allenatore del Montegiorgio, Gianluca Fenucci

MONTEGIORGIO – Con metà campionato messo oramai alle spalle, abbiamo chiesto al tecnico Gianluca Fenucci un giudizio sul buon girone d’andata disputato dal Montegiorgio.

Mister, come reputa l’andamento della squadra al giro di boa? 

“Sono soddisfatto ma non mi accontento, bisogna sempre puntare a fare di meglio. Dispiace per le partenze di Minella e Labriola, perché erano giocatori importanti per noi, ma avallo la politica societaria di puntare sui giovani, credo che sia la scelta giusta per una società come Montegiorgio”.

Quali i lati positivi e i rammarichi di questo inizio di stagione?

“Senza dubbio i lati positivi sono i ragazzi stessi, giovani in gamba che non si montano la testa e mi seguono sempre, hanno voglia di migliorarsi e si impegnano sempre per la maglia. I pochi rammarichi sono dovuti alle partite perse di misura con le prime della classe, contro le quali abbiamo mostrato un buon gioco e forse meritavamo qualcosa in più”.

Domenica arriva il Camerano, all’andata avete ottenuto i tre punti, ora che partita vi aspetta?

“Con il Camerano sarà una partita impegnativa, nel suo organico ci sono nomi importanti, è una società che può benissimo valere le prime quattro posizioni della classifica. Dal canto nostro dovremmo metterci molta attenzione e concentrazione. Domenica l’età media sarà ancora più bassa visto che per infortunio mancheranno Ruggeri e Hoxha, in settimana è arrivato Djallo, mezzala ex Sammaurese, a darci una mano. Spero che i miei ragazzi mettano la stessa voglia e determinazione delle ultime due gare, per poter far bene”.

Matteo Achilli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti