facebook twitter rss

Donatori e dirigenti Avis
delle Marche piangono
la scomparsa di Mario Piani

LUTTO – L'ex direttore di medicina trasfusionale e presidente Rotary Falconara è scomparso nella notte, a giorni avrebbe compiuto 67 anni. E' stato ideatore e direttore del dipartimento trasfusionale unico regionale, il primo in Italia. Al cordoglio di amici e colleghi si unisce l'Avis Marche
mercoledì 10 gennaio 2018 - Ore 15:22
Print Friendly, PDF & Email

Mario Piani

 

Ancona, Falconara e i donatori e dirigenti Avis delle Marche piangono la scomparsa di Mario Piani, medico ed ex direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale della Regione Marche. Presidente del Rotary di Falconara nel 1995, è spirato nella notte dopo aver a lungo combattuto una lunga malattia incurabile. Nato a Porto Sant’Elpidio e residente ad Ancona, avrebbe compiuto 67 anni il prossimo 31 gennaio. Impegnato, fin dal conseguimento della laurea nel 1979, all’interno del reparto di Medicina Trasfusionale, ne era divenuto primario nel 1995. Dal 2003 aveva preso la direzione del Dipartimento unico regionale, primo esempio in Italia di aggregazione dei piccoli centri territoriali, di cui era stato l’ideatore. Un progetto, diretto fino al 2016, anno del pensionamento, che aveva fortemente sostenuto, realizzato e che, grazie alla sua professionalità, era diventato un punto di riferimento di caratura nazionale. Mario Piani lascia la moglie Patrizia e due figlie, Giulia e Laura. I funerali per l’ultimo saluto al medico sono da fissare. «Per tutti noi – lo ricorda a nome di tutto il Club il presidente rotariano, Oscar Simoncelli – era un amico affettuoso, leale, buono nel profondo, sempre disponibile a darti una mano sia professionalmente che dal punto di vista umano con la sua comprensione, il suo affetto sincero, la sua modestia, la sua sensibilità e, perché no, anche la sua ironia sempre buona e simpatica. Per il nostro Rotary, un vero punto di riferimento. Mancherà a tutti». Al cordoglio di amici, parenti e colleghi si uniscono i donatori di sangue e i dirigenti dell’Avis delle Marche. “La sua organizzazione trasfusionale è stata ed è orgoglio della nostra regione nonché modello per tante altre – spiega l’associazione -. È stato il sostenitore dell’integrazione e della collaborazione stretta tra associazioni e sistema trasfusionale e dello sviluppo della donazione di plasma che hanno portato, nel giro di pochi anni, al raggiungimento dell’autosufficienza regionale del sangue e dei farmaci plasma derivati. L’Avis Regionale Marche piange la perdita di un professionista e soprattutto di un grande amico. Alla moglie Patrizia e alle figlie l’abbraccio di tutta l’associazione”. Commosso il ricordo dell’azienda Ospedali riuniti di Ancona, il direttore generale Michele Caporossi annuncia la scelta di intitolare a Piani uno dei nuovi laboratori di biologia molecolare. “In tanti anni di appassionato e proficuo lavoro Mario Piani è riuscito a realizzare quello che i più scettici, in una Regione “al plurale” valutavano come una chimera: una rete solidale che unisce in un’organizzazione integrata tutti i servizi trasfusionali del territorio e coordina l’azione benemerita e insostituibile dei volontari del dono del sangue attraverso l’Avis – scrive Caporossi -. I localismi e i particolarismi furono gradualmente sconfitti anche grazie alla indiscussa leadership espressa dall’Uomo e dal Professionista Mario Piani. Nessuno lo ricorda mai altezzoso o arrogante. Sempre con un progetto chiaro in testa e con una grande capacità di ascolto. Penso proprio che alla sua indole si attaglino alla perfezione le “tre G” del nostro Piano Strategico Aziendale: Gentile, Generoso, Geniale. Pensiamo a che cosa saremmo se non avessimo una rete solidale capace di stimolare la donazione e di ottimizzare l’uso del sangue: mancherebbe uno dei presupposti per l’esistenza di una Sanità equa e solidale. Come purtroppo manca nella maggior parte dei Paesi del mondo dove il sangue è una merce. Gli Ospedali Riuniti, su proposta del direttore del DIRTM Maria Antonietta Lupi, dedicheranno a Mario Piani il risultato della sua ultima fatica: il “Laboratorio sierovirologico e di biologia molecolare” delle Marche sito presso il nostro Ospedale e inaugurato di recente dal Governatore Luca Ceriscioli, porterà il suo nome. Questo laboratorio è una assoluta eccellenza europea con sempre nuovi esami, nuove procedure e tecnologie innovative a tutela della salute del donatore e del paziente. Grazie, Mario”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X