facebook twitter rss

Mezzo secolo di lavoro, De Carlonis
festeggia con la città: sul viale
cena e “Hit Parade tour” con Cirillo e Morselli

PORTO SAN GIORGIO - Alla festa parteciperà anche l'arcivescovo Rocco Pennacchio che benedirà i dipendenti. Il ricavato della cena sarà devoluto alla Croce azzurra. A seguire spettacolo musicale e, a mezzanotte, fuochi d'artificio
giovedì 19 aprile 2018 - Ore 14:12
Print Friendly, PDF & Email

Una vita di lavoro, due generazioni che si passano il testimone all’insegna dell’innovazione ma anche, e soprattutto, della continuità nella qualità e di un cuore che era, e resta, a Porto San Giorgio. Questo ha spinto i fratelli Paolo e Pietro De Carlonis, eredi di Enzo e Daniela, fondatori della storica azienda pastificio De Carlonis a festeggiare il prossimo 24 aprile con i loro concittadini, con Porto San Giorgio, in un luogo simbolo della città, il viale della Stazione. E come se non bastasse con una cena da 10 euro (con i prodotti De Carlonis offerti dall’azienda) e il ricavato devoluto in beneficenza alla Croce azzurra. Se tutto ciò non dovesse bastare per diffondere una dichiarazione d’amore per la città, beh allora mettiamoci anche che la festa di De Carlonis è stata organizzata in collaborazione con la Pro loco, con a fare da trait d’union Marco Martorelli e inserita dall’amministrazione comunale nel cartellone dei festeggiamenti del Santo Patrono.

E questa mattina tutto spiegato in conferenza stampa al caffè Florian. Con la sorpresa all’ultimo: “Verrà anche il vescovo che vuole benedire i nostri dipendenti – confessa Paolo De Carlonis che aggiunge – sono davvero emozionato nel presentare la nostra festa di 50 anni. Il Comune cercava un supporto per organizzare un evento. Noi volevamo organizzare qualcosa per i 50 anni di attività. Ed ecco che le nostre volontà si sono incontrate – racconta Paolo De Carlonis – tutto è partito nel ’68 con i nostri genitori Enzo e Daniela. Poi siamo subentrati noi figli ed è arrivato anche un grande stabilimento a Campofilone ma è a Porto San Giorgio che resta il nostro cuore”. “Stiamo presentando una festa con la città. E’ un momento importante per un’azienda che porta il nome della città nella sua storia e anche per la comunità cittadina. Sono qui – le parole del sindaco Nicola Loira – per testimoniare la vicinanza e la gratitudine della città a un’azienda che fa parte della storia sangiorgese. Ospitiamo dunque una festa nella festa del Santo Patrono. Rendiamo omaggio a un’azienda ma, soprattutto, alla capacità di una famiglia di rinnovarsi con un essenziale passaggio generazionale pur mantenendo ben salde le tradizioni”. “Celebriamo un’azienda, festeggiamo con la città.

 

Segnali di unione di una comunità – le parole dell’assessore Elisabetta Baldassarri – e ringrazio la Pro loco e Marco Martorelli (che annuncia anche la presenza della giornalista Marzia Roncacci) per il loro prezioso contributo”. “Non possiamo che dare tutta la nostra disponibilità – aggiunge Massimo Agostini della Pro loco – in un evento frutto dell’impegno che porta a grandi risultati soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo. E poi non possiamo che essere grati a De Carlonis per la volontà di devolvere tutto il ricavato alla Croce azzurra, un’associazione che lavora h24 per la città, un’associazione dei sangiorgesi”. “E impreziosita – conclude Paolo De Carlonis – dalla presenza dell’arcivescovo Rocco Pennacchio. Sì, ci sarà anche lui, verrà alle 18 a benedire i nostri dipendenti. Anzi ha specificato che viene proprio per questo motivo, per benedire i lavoratori”.

ECCO IL PROGRAMMA DELL’EVENTO (DAVANTI AL NEGOZIO DE CARLONIS)

Si parte alle 19 con l’apertura degli stand gastronomici con uno speciale menù “De Carlonis” con maccheroncini di Campofilone Igp con sugo di pesce alla sangiorgese, olive all’ascolana, patatine fritte, acqua e vino. Tutto al costo di 10 euro, che saranno interamente devoluti alla Croce azzurra. Poi alle 21,15 concerto dal vivo della “Hit Parade Tour” con Marcello Cirillo e Demo Morselli. A mezzanotte spettacolo pirotecnico. Il tutto in collaborazione, si diceva, con la Pro loco e l’amministrazione comunale.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X