facebook twitter rss

Le ‘Alchimie vegetali’
invadono Villa Baruchello

PORTO SANT'ELPIDIO - Sabato e domenica saranno presenti l’artista Paola Tassetti, la paesaggista Cristina Pazzi, l'esperto di rose Tonino Del Moro, la PhD Alessandra Rocchetti, il mastro profumiere Mauro Malatini ed il dottor Raffaele Dello Ioio
mercoledì 16 maggio 2018 - Ore 16:06
Print Friendly, PDF & Email

Le piante ci nutrono, curano, forniscono materiale da costruzione e fibre per l’abbigliamento, appagano il nostro olfatto e decorano le nostre case. Ogni anno a maggio l’EPSO (Organizzazione Europea di Scienze Vegetali) promuove iniziative che dimostrano il ruolo essenziale delle piante per la nostra esistenza e benessere.

Sabato 19 e domenica 20 maggio Porto Sant’Elpidio si unisce ad altre iniziative e celebrazioni internazionali, attraverso l’evento “Alchimie Vegetali” che si terrà presso la storica residenza gentilizia Villa Baruchello dalle ore 10 alle 19.

L’evento è all’intersezione tra scienza ed arte e vede la collaborazione volontaria di diverse figure professionali ed amanti del mondo vegetale quali (in foto da sinistra a destra): l’artista Paola Tassetti che metterà in mostra installazioni quali il ”Giardino secco” ed il “Giardino verde” e “Credenziali Alchemiche”, installazioni a tavolo, vetro, oggetti prelevati dalla realtà, ampolle, bottiglie smaltate, piante essiccate, anatomia in gomma ed elementi di ferro e cemento; la dottoressa paesaggista Cristina Pazzi che curerà la selezione di specie vegetali (al centro); Tonino Del Moro, esperto di rose, che accompagnerà i partecipanti nel roseto della Villa e la PhD Alessandra Rocchetti che terrà delle sessioni di microscopia di sezioni di fiori.

Presenti inoltre all’evento il mastro profumiere Mauro Malatini, che creerà un percorso olfattivo e parlerà del legame tra le essenze e l’anima (alle ore 15 del 19 maggio) ed il dottor Raffaele Dello Ioio, ricercatore all’Università la Sapienza di Roma, che racconterà come si determina la forma delle piante (alle ore 17.30 del 19 maggio). Sarà inoltre possibile visitare centro d’arte e culturale “La Tavolozza” con sede nella Villa e aperto per l’occasione.

“Villa Baruchello è uno dei luoghi più amati e frequentati della città – dichiara l’assessore all’Ambiente Annalinda Pasquali – e, insieme al teatro, è fulcro di numerose iniziative culturali, l’ultima delle quali, Alchimie vegetali s’inserisce a pieno titolo nel contesto ambientale del luogo. Da parte nostra oltre all’impegno per l’ottenimento di un milione di euro per rendere il luogo Polo culturale cittadino, ripartiamo dalla promozione della conoscenza delle essenze presenti e della storia della villa, attraverso la precisa nomenclatura delle piante e l’apposizione di qr code contenenti tutte le informazioni sulle specie e la storia dell’edificio. Le informazioni saranno leggibili anche sul sito del comune www.elpinet.it. La targa con il qr code e l’immagine di un dettaglio di ciascuna pianta saranno visibili dal 19 maggio, in concomitanza con l’evento Alchimie vegetali”.

L’ingresso è libero e aperto ad un pubblico di qualsiasi età.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X