facebook twitter rss

“Caro Pd, il capolinea è vicino”:
Marcotulli e Felicioni duri contro i Dem

PORTO SANT'ELPIDIO - Il candidato sindaco del centrodestra e l'esponente civico, apparentati per il ballottaggio del 24 giugno, replicano alle accuse dei sostenitori di Franchellucci
Print Friendly, PDF & Email

Non si è fatta attendere la replica di Giorgio Marcotulli e Alessandro Felicioni alle accuse del Partito Democratico (LEGGI QUI) sul loro apparentamento per il ballottaggio.

“Notiamo con piacere che la proverbiale calma olimpica del Pd – rimarca Marcotulli, che domenica 24 giugno sfiderà Franchellucci per la carica di sindaco – che dall’alto della sua superiorità non parla mai degli avversari, inizia a scricchiolare. Si chiama paura. Ci riempie di gioia che il Pd dica di aspettare ‘serenamente’ il ballottaggio. Ogni volta che il Pd sta sereno, sappiamo come va a finire. Per il resto nulla di nuovo. La solita, insopportabile superbia di chi si ritiene l’unico depositario della verità e della ragione. Per fortuna il capolinea è vicino. Lo hanno capito anche loro”.

“Il Pd afferma ‘affrontiamo con molta serenità il ballottaggio’. A leggervi non sembrerebbe – ironizza Felicioni -. Però avete ragione quando parlate di circo; in questi mesi di pagliacci ed animali addestrati se ne sono visti molti in giro.

Prendo atto, peraltro, che il rispetto e la correttezza che avete sempre invocato come vostro marchio di fabbrica passa ora in secondo piano di fronte all’inaspettata (ri)messa in discussione del risultato finale. Avete finalmente gettato la maschera.

Rilevo altresì l’attacco personale, scomposto e gratuito, sulla mia persona e la professione che svolgo, prevalentemente dietro incarico del tribunale; dire che uno non ha a cuore lo sviluppo perché fa consulenza a società in crisi sarebbe come voler affermare che chi opera professionalmente nel ramo assicurazioni ha interesse ad aumentare il livello di insicurezza nei cittadini, per poter guadagnare di più.

Quanto alle poltrone, so che è un tema che vi sta particolarmente a cuore ma, state sereni. A me e a nessuno del laboratorio civico interessano queste cose: siamo qui per cambiare l’amministrazione di questo paese, la vostra amministrazione. Personalmente posso anche non ricoprire alcun ruolo in questo, purché avvenga.

Devo infine ringraziarvi perché con questa profonda analisi politica avete dissipato qualsiasi mio dubbio sull’opportunità di aderire alla proposta di Giorgio. Se vi da così fastidio, evidentemente è la cosa giusta da fare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X