facebook twitter rss

Carte d’identità elettroniche, ritorno al passato per Montegiorgio: l’opposizione chiede risposte

MONTEGIORGIO - Dal 2004 al 2009 le Cie vennero emesse regolarmente, salvo poi tornare all’antico. La forza di opposizione che fa capo all’ex candidato sindaco Marco Ramadori ha presentato un’interrogazione per cercare di fare chiarezza sul caso
giovedì 16 agosto 2018 - Ore 16:19
Print Friendly, PDF & Email

di Marco Pagliariccio

Marco Ramadori

Niente sconti, lo si è visto dalle mosse delle ultime settimane. Il gruppo Una Nuova Stagione per Montegiorgio torna alla carica contro l’amministrazione comunale e stavolta lo fa sulle carte d’identità elettroniche. Montegiorgio era stato tra i 153 Comuni italiani che, nel 2003, vennero scelti per far partire la sperimentazione.

Dal 2004 al 2009 le Cie vennero emesse regolarmente, salvo poi tornare all’antico. La forza di opposizione che fa capo all’ex candidato sindaco Marco Ramadori ha presentato un’interrogazione per cercare di fare chiarezza sul caso. «Considerato che negli uffici comunali giacciono inutilizzate le costose attrezzature per l’emissione delle Cie e che persino Smerillo, con i suoi soli 366 abitanti, dal 16 luglio scorso ha avviato il servizio, vorremmo capire cosa intende fare questa amministrazione – scrivono i consiglieri comunali Ramadori, Gentili e Girolami – c’è la volontà o no di riattivare il servizio? Se sì, vorremmo conoscere tempi e modi di attuazione, capire quali strumentazioni sono ancora in nostra dotazione e perché la sperimentazione si fermò».
Inoltre, il responsabile dei servizi demografici, ossia il segretario comunale, sarà posto a riposo dal 31 agosto.

Un bel problema. «Ci chiediamo qual è la situazione nel settore e quali sono le idee per il suo riordino – prosegue la lista di centrosinistra – non sappiamo nemmeno se ci sia una figura di informatico preposta in tal senso. E nel suo programma elettorale, l’attuale maggioranza parlava di un filo diretto coi cittadini attraverso internet e una rubrica online con il sindaco in prima persona».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X