facebook twitter rss

“Edizione della Contesa archiviata con notevole successo”, il sindaco Terrenzi plaude l’impegno della città

SANT'ELPIDIO A MARE - "Mi congratulo per la bravura della squadra vincitrice della Contrada San Giovanni e soprattutto per la correttezza e lealtà in campo dei giocatori di tutte le contrade"
venerdì 17 Agosto 2018 - Ore 10:35
Print Friendly, PDF & Email

(foto Giada Rampini)

 

“A pochi giorni dalla LXVI Contesa del Secchio, a nome di tutta l’amministrazione comunale, ringrazio l’Ente Contesa del Secchio, in modo particolare la presidente Alessandra Gramigna e gli infaticabili membri del suo staff, per la passione e l’impegno profuso nell’organizzare al meglio la prima rievocazione storica delle Marche, orgoglio per tutti gli elpidiensi”. Così il sindaco di Sant’Elpidio a Mare Alessio Terrenzi traccia un bilancio di quella che è stata un’edizione da record.

Terrenzi che spiega: “Il grande ed insperato afflusso di pubblico accorso testimonia la qualità della manifestazione e quest’anno tutti hanno potuto apprezzare la cura nei dettagli, la solennità del nutrito corteggio, l’attenzione nel garantire la sicurezza da parte dello staff safety dell’Ente Contesa e l’auspicata unità tra le varie realtà coinvolte.
Il ringraziamento si estende a tutte le contrade e delegazioni foranee, al sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucci impegnato in prima persona con Borgo Marinaro, alla consigliera delegata Manola Perticarini che, per conto dell’amministrazione comunale, è riuscita finalmente a creare un clima di collaborazione e trovare la sintesi tra i diversi punti di vista. Mi congratulo per la bravura della squadra vincitrice della Contrada San Giovanni e soprattutto per la correttezza e lealtà in campo dei giocatori di tutte le contrade”.

Il primo cittadino aggiunge: “Con questa edizione della Contesa, archiviata con notevole successo, va ricordata la Città Medioevo che ha trasformato in quattro giorni il centro storico rendendolo un teatro interattivo a cielo aperto con spettacoli e rappresentazioni di grande attrattività e professionalità. La scelta del Decameron è stata ampliamente premiata da un pubblico sempre più esigente e numeroso che ha potuto ammirare ogni vicolo e slargo allestito ed animato da scene divertenti e fedeli al testo originale boccaccesco. Insieme abbiamo dato l’immagine di una Città in festa, unita, accogliente e ricca di storia e tradizioni”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X