facebook twitter rss

Totti da Fazio: “Ho cominciato a camminare
a Porto San Giorgio col pallone vicino,
era pieno di breccole” e i social si scatenano

PORTO SAN GIORGIO - L'ex capitano della Roma, idolo della tifoseria giallorossa, ieri sera a Che Tempo che Fa ha menzionato Porto San Giorgio. E quelle "breccole" sono rapidamente diventate materia di 'indagine' per il popolo social
lunedì 24 settembre 2018 - Ore 10:32
Print Friendly, PDF & Email

 

“A otto mesi ho cominciato a camminare a Porto San Giorgio, me l’hanno raccontato i miei genitori, sempre con la palla così vicino”. A confessare i suoi ‘esordi’ da campione nella cittadina costiera del Fermano è niente di meno che Francesco Totti, l’ex capitano e idolo assoluto della Roma e dei romanisti.

La rivelazione ieri sera da Fabio Fazio, a ‘Che tempo che fa’. Ma Totti aggiunge “…c’erano certe breccole così a Porto San Giorgio, le breccole sono i sassi”. E i social si scatenano. Perché? Oltre alla sorpresa di aver contribuito a dare, per così dire, i ‘natali calcistici’ a uno dei più grandi calciatori italiani, i sangiorgesi si interrogano su quelle ‘breccole”. In spiaggia? Con una costa dalla sabbia, finissima, invidiabile, Totti come può aver camminato su quelle ‘breccole’, così come racconta nell’autobiografia scritta con Paolo Condò, prossima all’uscita? Eppure tra i sangiorgesi c’è anche chi, come Giacomo Miandro, difende la teoria dell”ottavo re di Roma’ per i giallorossi: “In realtà io, mia madre e mio fratello, possiamo dimostrare che tra gli anni ’70 e ’80 la spiaggia tra Amorino e il grattacielo era proprio piena di ciotti”. Al netto della consistenza e della natura dell’arenile, Porto San Giorgio finisce sulla rete ammiraglia. Un bell’assist dal Pupone giallorosso.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X